F1 Red Bull verso la penalità in Austria

12 giugno 2015 – La scuderia di Milton Keynes ha programmato di sostituire il motore proprio nella gara di casa del patron Mateschitz.

Ormai si sa che la Red Bull userà più delle quattro power unit consentite dal regolamento del campionato e pensa proprio di sostituire il motore nella gara di casa. E’ stato scelto di cambiare la power unit in Austria e non in Canada perché sul circuito di Spielberg questa componente viene sfruttata di più, visto che si corre in altura e sono presenti lunghi rettilinei. Si pensava che il quinto motore fosse almeno in configurazione evoluta ma la Renault spera di spendere i suoi primi gettoni solo dopo la pausa estiva perché negli ultimi mesi ha cercato solo di migliorare l’affidabilità.

Questa situazione porterà la Red Bull a scontare la penalità di dieci posizioni sulla griglia di partenza e a costringere la scuderia a superare le altre vetture in gara ma ciò sarà molto difficile viste le velocità di punta molto basse della sua vettura. Le possibilità di far bene nella gara casalinga sono ridotte al lumicino, ma anche se non avvenisse la sostituzione del motore le speranze di fare un risultato importante sarebbero veramente pochi.

Le piste che si adattano meglio alle vetture di Milton Keynes sono quelle dove prevale l’alto carico aerodinamico come a Monaco, dove hanno avuto la loro gara migliore. I tifosi Red Bull sperano nei tracciati come Ungheria o Singapore dove la guidabilità è molto importante e un pilota come Ricciardo si può esaltare e tornare alla vittoria dopo un inizio di stagione opaco culminato con il tredicesimo posto in Canada.


Luca Stefanini

Ho 25 anni,sono un ingegnere meccanico e amo lo sport. Seguo soprattutto il calcio e la Formula 1.