F1 La Ferrari verso il quinto motore e penalità

21 giugno 2015 – La scelta di utilizzare un terzo motore al precedente GP del Canada da parte della Ferrari, aveva suscitato non poche perplessità e dubbi. Il regolamento impone infatti l’utilizzo di 4 motori a stagione e utilizzare già la terza unità alla settima gara dell’anno sembrava un poco azzardato. Ma dall’Austria sembrano arrivare le prime risposte.

La domanda che tutti si facevano era come la Ferrari potesse affrontare gli altri 12 Gp senza ricorrere ad una quinta unità e quindi incappare in una penalizzazione. Una delle ipotesi più diffuse era quella di una rotazione tra i vecchi motori e quello nuovo aggiornato. Ma da quanto visto in Austria (dove già dalle libere si utilizzava l’ultimo motore aggiornato) si facevano largo i primi dubbi sulla real volontà della Ferrari di far ruotare i motori.

A dare una prima risposta è Luigi Perna della Gazzetta che ieri sera attraverso Twitter scriveva:

Il giornalista della Gazzetta, l’unico ad aver svelato in anticipo le scelte del del team di Maranello in ambito motoristico (l’utilizzo del terzo motore in Canada) ci indica quindi due scadenze importanti in casa Ferrari, quella di Monza – già anticipata dallo stesso Marchionnne – ma anche quella del Gp Usa o del GP del Messico e di conseguenza la scelta di scontare la penalizzazione pur di sviluppare i motori anche in chiave 2016.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.