F1GP Australia, Prove Libere – Mercedes da paura, Ferrari c’è

Melbourne, 13 marzo 2015 – Nelle prime libere del Mondiale di F1 2015 Nico Rosberg ottiene la miglior prestazione della giornata precedendo di appena un decimo Lewis Hamilton. Ottimo inizio di stagione per la Ferrari che chiude queste libere in terza e quarta posizione rispettivamente con Vettel e Raikkonen.

Dopo due settimane di pausa dall’ultima giornata di test invernali, la Formula 1 riaccende i motori sul circuito cittadino di Melbourne per il primo week-end di gara di questo mondiale di F1 2015. Come da copione anche per questo inizio di stagione la Mercedes si sta dimostrando la macchina da battere visti gli ottimi tempi fatti segnare al mattino nonostante le condizioni di pista ancora sporca. Nel pomeriggio la situazione non è variata con le due W06 ancora una volta nelle prime posizioni.

Difatti al termine della seconda sessione di prove libere del Gp d’Australia il più veloce è stato Nico Rosberg che con il crono di  1’27″697 è riuscito a precedere di un decimo il compagno di squadra Lewis Hamilton. Con una simulazione qualifica del tutto convincente, durante i long run le due Frecce D’Argento non si sono dimostrate così superiori visto che la Ferrari è stata, per ora, l’unica squadra a far segnare gli stessi tempi se non più veloci.

Infatti proprio durante la simulazione gara la SF15T ha dimostrato di avere un ottimo passo e, cosa fondamentale, di avere pochissimo degrado che ha permesso quindi ai due piloti di migliorare i tempi nel corso dei long run. Un segnale di incoraggiamento per la Ferrari che per ora pare aver fatto un enorme passo da gigante rispetto lo scorso anno sia sul passo gara che sul giro singolo con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen che hanno ottenuto rispettivamente il terzo e il quarto tempo a 0″715 e 1″1 dal leader.

Quinta posizione per la Williams di Valterri Bottas che ha fermato il cronometro sull’ 1’29″265 a 1″4 da Rosberg. A differenza di quanto visto durante i test, qui a Melbourne la FW37 è apparsa un pò in difficoltà visto anche i distacchi consistenti ottenuti durante la simulazione da qualifica. Tuttavia c’è da ricordare che il team inglese si è sempre nascoso nel corso delle qualifiche del venerdì per poi dimostrare il suo reale potenziale solo al sabato durante le libere 3. Ciò che invece fa preoccupare la squadra in questo avvio di stagione è l’affidabilità visto che proprio nel pomeriggio Felipe Massa è stato costretto a rimanere ai box per una perdita d’acqua sulla sua power unit.

Inizio di stagione difficile invece per la Red Bull che sembra non avere il passo per competere con Williams, Mercedes e Ferrari. Infatti sul giro singolo Daniil Kvyat ha ottenuto solo il sesto tempo a ben 2″3 dal leader mentre non ha preso parte alla sessione il compagno di squadra Ricciardo anche lui bloccato ai box per un problema alla power unit. In scia alla RB11 del russo, in settima posizione troviamo la Toro Rosso di Sainz mentre il compagno di squadra Verstappen non è andato oltre alla 14esima posizione visto il problema avuto alla batteria

Continuano i problemi in casa Sauber per quanto riguarda la questione Van Der Garde. Infatti l’olandese, dopo aver fatto causa al team per non aver rispettato il contratto stipulato lo scorso anno, è riuscito a vincere l’appello e quindi l’occasione di correre in questa stagione. Tuttavia le cose non sembrano essere semplici visto che il team principal Monisha Kaltenborn rischia di essere arrestata se l’ex pilota della Caterham non dovesse correre in questa stagione. Visti quindi gli enormi problemi di gestione la Sauber non è potuta scendere in pista nella mattinata mentre nel pomeriggio i due piloti per ora ufficiali, Felipe Nasr e Marcus Ericcson, hanno preso parte alla sessione in totale 47 giri.

In netto miglioramento rispetto al 2014 la Lotus che, dopo essere passata alla power unit Mercedes, ha recuperato un pò di competitività. Infatti con una monoposto del tutto nuova Maldonado e Grosjean  hanno ottenuto rispettivamente l’ottava e nona posizione a 2″5 dal leader.

I TEMPI DELLA PRIMA SESSIONE DI PROVE LIBERE

Pos. Pilota Team Distacco Tempo
1 Nico Rosberg Mercedes 1’29″557
2 Lewis Hamilton Mercedes +00″029 1’29″586
3 Valtteri Bottas Williams +01″191 1’30″748
4 Carlos Sainz Toro Rosso +01″457 1’31″014
5 Sebastian Vettel Ferrari +01″472 1’31″029
6 Max Verstappen Toro Rosso +01″510 1’31″067
7 Felipe Massa Williams +01″631 1’31″188
8 Kimi Raikkonen Ferrari +01″753 1’31″310
9 Pastor Maldonado Lotus +01″894 1’31″451
10 Daniel Ricciardo Red Bull +02″013 1’31″570
11 Daniil Kvyat Red Bull +02″516 1’32″073
12 Sergio Perez Force India +02″690 1’32″247
13 Nico Hulkenberg Force India +02″704 1’32″261
14 Jenson Button McLaren +04″985 1’34″542
15 Kevin Magnussen McLaren +05″228 1’34″785
16 Romain Grosjean Lotus +48″225 2’17″782
17 Will Stevens Manor  no time
18 Marcus Ericsson Sauber  no time
19 Felipe Nasr Sauber  no time
20 Roberto Merhi Manor  no time

I TEMPI DELLA SECONDA SESSIONE DI PROVE LIBERE

Pos. Pilota Team Distacco Tempo Giri
1 Nico Rosberg Mercedes 1’27″697 29
2 Lewis Hamilton Mercedes +00″100 1’27″797 25
3 Sebastian Vettel Ferrari +00″715 1’28″412 33
4 Kimi Raikkonen Ferrari +01″145 1’28″842 33
5 Valtteri Bottas Williams +01″568 1’29″265 32
6 Daniil Kvyat Red Bull +02″319 1’30″016 27
7 Carlos Sainz Toro Rosso +02″374 1’30″071 41
8 Pastor Maldonado Lotus +02″407 1’30″104 11
9 Romain Grosjean Lotus +02″508 1’30″205 37
10 Nico Hulkenberg Force India +02″776 1’30″473 30
11 Felipe Nasr Sauber +03″058 1’30″755 33
12 Sergio Perez Force India +03″283 1’30″980 32
13 Jenson Button McLaren +03″690 1’31″387 21
14 Max Verstappen Toro Rosso +03″698 1’31″395 06
15 Marcus Ericsson Sauber +04″606 1’32″303 14
16 Kevin Magnussen McLaren +05″592 1’33″289 04
17 Will Stevens Manor no time
18 Daniel Ricciardo Red Bull no time
19 Felipe Massa Williams no time
20 Roberto Merhi Manor no time

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...