F1 Red Bull e Renault dividono l’intercooler

13 Marzo 2015 – Grazie alle immagini giunte dai box di Melbourne, ieri abbiamo potuto analizzare nel dettaglio il motore della Mercedes, quest’oggi invece potremmo analizzare una particolarità del motore Renault installato sulla Red Bull grazie ad alcune foto scattate ieri.

di Antonio Granato  

Sembra infatti che la Red Bull insieme ai loro partener motoristici abbiano optato per una divisione dell’intercooler in due parti anziché utilizzare la più comune soluzione dell’unico elemento.

dis1_

dis2_

Osservando i disegni sopra è possibile vedere infatti come sia presente l’elemento dell’intercooler sia nella fiancata destra che in quella sinistra (evidenziato in giallo). Una seprazione in due parti che probabilmente aiuterà a bilanciare meglio le masse ed i pesi della vettura in egual misura sui due lati ma anche a fornire un maggior raffreddamento ai gas caldi proveniente dal compressore. Con questa divisione in due elementi, forniranno aria ad una singola bancata motore ciascuno, migliorando di fatto il potere di raffreddamento che i due scambiatori potranno fornire all’aria che sarà immessa in camera di combustione.



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

One thought on “F1 Red Bull e Renault dividono l’intercooler

Lascia un commento