F1 Test Barcellona, Day 1: Williams e Mercedes da paura!

26 Febbraio 2015 – Prima giornata di test dell’ultima sessione che porterà all’inizio del mondiale: Massa al comando con la Williams, seguito da Ericsson e Hamilton. Settima piazza per la Ferrari di Raikkonen. Ancora problemi tecnici per la McLaren-Honda.

Oggi la F1 è tornata al Montmelò per iniziare l’ultima sessione di test prima di iniziare la stagione 2015 con la gara inaugurale di Melbourne di metà marzo. Dopo questa prima giornata di test, in pista si è vista per la prima volta il potenziale della Williams motorizzata Mercedes con Felipe Massa. Il brasiliano è stato capace di abbassare il crono ad 1’23″500 utilizzando la mescola soft e 103 tornate percorsa ma la cosa più impressionante è stato l’ottimo passo mostrato dalla FW37 con mescola media.

In seconda posizione troviamo Ericsson con la Sauber. Nella giornata odierna lo svedese è stato il più attivo di tutti con i suoi 122 giri percorsi, completando la simulazione di un GP. Per l’ex pilota Caterham un miglior crono in 1’24″276 con mescola super-soft. Dietro all’alfiere del team svizzero si colloca Lewis Hamilton con la Mercedes, anche se oggi per il team di Stoccarda non è stata una giornata felicissima: per un problema alla MGU-K l’inglese è stato costretto a stare fermo per tutto il pomeriggio. Ciò nonostante si può dire ottima la performance di Hamilton nel riscontro cronometrico, 1’24″881 utilizzando la mescola media e 48 giri effettuati. La Mercedes inizia finalmente a far vedere il suo potenziale.

In quarta posizione si è collocato Daniil Kvyat con la Red Bull motorizzata Renault. Per il pilota russo giornata abbastanza positiva, nonostante un problema tecnico occorso alla sua RB11 in fondo all pit-lane causando una bandiera rossa. 75 giri percorsi dal giovane driver Red Bull ed un best lap in 1’25″947 realizzato in mattinata. Dietro al pilota russo troviamo Romain Grosjean con la Lotus-Mercedes. Anche per il francese, come per Kvyat, 75 giri effettuati ed un best-lap in 1’26″177 con mescola soft. Proprio con la mescola soft Grosjean ha percorso diversi long-run senza però entusiasmare con il cronometro.

Kimi Raikkonen e la Ferrari solo sesti quest’oggi, concentrandosi più sul passo gara che nel time-attack. Il finlandese è stato autore di 80 passaggi, con un miglior crono in 1’26″327 utilizzando la mescola media della Pirelli. Dietro a Raikkonen troviamo il rookie della Toro Rosso, Carlos Sainz. Per lo spagnolo 86 tornate percorse nonostante un problema tecnico che lo ha costretto ai box per diverso tempo.

Continua il calvario in casa McLaren Honda, con Jenson Button che è riuscito a percorrere solamente 7 passaggi in pista prima di fermarsi per un problema di natura idraulica. Per domani verrà installata una nuova power-unit. In attesa della nuova monoposto per la giornata di domani, il team Force India ha preferito non girare con la vecchia vettura, costringendo i loro piloti ad uno stop forzato.

Riepilogo tempi:

Pilota Scuderia

Tempo

Distacco

Giri

1

Felipe Massa Williams-Mercedes

1:23.500

103

2

Marcus Ericsson Sauber-Ferrari

1:24.276

+0.776

122

3

Lewis Hamilton Mercedes

1:24.881

+1.381

48

4

Daniil Kvyat Red Bull –Renault

1:25.947

+2.447

75

5

Romain Grosjean Lotus-Mercedes

1:26.177

+2.677

75

6

Kimi Räikkönen Ferrari

1:26.327

+2.827

80

7

Carlos Sainz jr Toro Rosso-Renault

1:27.261

+3.761

86

8

Jenson Button McLaren-Honda

1:31.479

+7.979

7


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".