F1 | Obiettivi Ferrari 2015: pessimismo eccessivo? Forse si.

23 dicembre 2014 – Ferrari 2015. Uno degli aspetti più importanti venuti fuori dalla dichiarazione congiunta Marchionne-Arrivabene tenutasi nella giornata di ieri a Maranello, è stato un particolare pasasggio riguardante gli obiettivi del 2015.

arrivabeneSe Arrivabene esordisce definendo se stesso come tutt’altro che un mago, quindi anticipando che per i miracoli bisogna rivolgersi altrove, la conferma di un’aspettativa un po’ sottotono per il 2015 arriva dallo stesso presidente Ferrari. Marchionne, a parte il ritardo cronico del progetto 2015 – e le accuse  neanche tanto velate alla gestione precedente per una non equa gestione delle risorse economiche nel 2014 – da addirittura un obiettivo per la stagione prossima, fissando a due vittorie il target prefissato dal team di Maranello.

Due vittorie. Certo, in tempi di magra di risultati come quest’ultimo, il target potrebbe risultare realistico, razionale (da capire se anche Vettel sia dello stesso parare, ma questa è un’altra storia). Fissare, però, l’obiettivo della conquista di due corse iridate su un calendario che potrebbe vantarne addirittura 21 (c’è ancora in ballo la questione Corea), cosi facendo non si cade nella tentazione di mettere troppo le mani avanti? Non si tratta forse di pessimismo eccessivo?

GP SINGAPORE F1/2014Per il blasone e le risorse di cui dispone la Ferrari e per l’enorme esperienza vantata dai nuovi vertici – proprio coloro che hanno condotto per intero la conferenza stampa di ieri – non è lecito aspettarsi qualcosina di più? L’aver sbandierato ai quattro venti la (forse) più grande rivoluzione di un team di F1, quasi come se fosse una vera e propria rifondazione, non da adito a puntare un tantino più in alto già dal prossimo anno? Forse la risposta è SI. Siamo convinti che se le circostanze dovessero portare veramente a qualche risultato d’eccellenza in più rispetto a quanto dichiarato, non sarebbe per magia ne per qualche allineamento planetario inaspettato ma solo per l’aver messo semplicemente in ordine quella GeS che aveva – indubbiamente – bisogno di una piccola sistemata. Non per altro.

Insomma, un po’ in controtendenza con questo clima di festività, il duo Marchionne-Arrivabene ha pensato di smorzare un po’ gli entusiasmi dei fans in vista del prossimo avvio di stagione. Ma forse la realtà è un po’ mascherata. Forse i supporters Ferrari possono mirare davvero a qualcosa di più.

Buone feste.

 


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".