F1 | GP Giappone: Hamilton dichiarato vincitore di una gara drammatica

05 ottobre 2014 – Lewis Hamilton vince un drammatico GP del Giappone caratterizzato dalla paura sulle condizioni di Jules Bianchi, rimasto coinvolto in un incidente con un mezzo di recupero a bordo pista. 

Riportiamo di seguito la cronaca degli eventi sportivi della gara, ben consapevoli che in questi attimi c’è in ballo una questione ben più importante che riguarda la condizione di salute Jules Bianchi, trasportato in ospedale a seguito di un impatto del francese contro un mezzo di recupero a bordo pista. 

La minaccia del tifone porta Charlie Whiting a scegliere per la prudenza e partire con la safety car. Neanche due giri e la direzione gara da bandiera rossa. Circa venti minuti dopo lo stop forzato, le vetture scendono di nuovo in pista. Poteva anche evitare questa formalità lo spagnolo della Ferrari, Fernando Alonso, che dopo appena sei curve si ferma in terza marcia a bordo pista. Alonso conclude così un weekend molto difficile a livello sportivo, con tutti le voci di mercato che si rincorrono su di lui. Ad ogni modo è il secondo ritiro stagionale dopo Monza e primo colpo di scena della gara. Purtroppo non sarà l’ultimo.

Servono nove giri (e continue, scherzose, pressioni di Hamilton a Charlie Whiting via radio) per permettere alla vettura di sicurezza di rientrare ai box e lasciare via libera ai piloti. La Mercedes è ancora più impressionante sul bagnato, capace di guadagnare quasi cinque secondi al giro nelle fasi iniziali della gara. Pochi giri e i piloti iniziano a rientrare ai box. Button è il primo a montare le intermedie, poi tutti gli altri.

La lotta è tutta in casa Mercedes, con i protagonisti del mondiale che danno spettacolo a distanza ravvicinata. La pressione di Hamilton si concretizza in un sorpasso spettacolare ai danni del compagno di squadra all’esterno della prima curva al giro 28, azione davvero straordinaria dell’inglese che da inizio subito ad una fuga.

bianchi-crash-suzuka-2014Quando passano i 35 giri, quota minima per l’assegnazione totale del punteggio di gara, inizia nuovamente a piovere in maniera consistente e la pista diventa più pericolosa. Oltre a questo, inizia anche a calare la luminosità ambientale, già precaria di suo a causa del temporale e la safety car fa di nuovo il suo ingresso in pista. Insieme alla vettura di sicurezza entra in pista anche la vettura medica, questo perché Jules Bianchi, uscito alla curva 7 poco prima, rimane coinvolto nelle operazioni di recupero della vettura di Adrian Sutil, uscito poco dopo il francese nello stesso punto. Della drammatica situazione vissuta in quegli attimi ed anche tuttora, ne stiamo scrivendo a questo link. Ovviamente vi terremo aggiornati istante per istante qualora arrivassero aggiornamenti. Inutile dire che la gara viene interrotta a sei giri dal termine e non ci sono festeggiamenti sul podio.

L’ordine di arrivo del GP del Giappone 2014: 

Pos Driver Team Laps Time/Retired
1 Lewis Hamilton Mercedes 44 Winner
2 Nico Rosberg Mercedes 44 +9.1 secs
3 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 44 +29.1 secs
4 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 44 +38.8 secs
5 Jenson Button McLaren-Mercedes 44 +67.5 secs
6 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 44 + secs
7 Felipe Massa Williams-Mercedes 44 + secs
8 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 44 + secs
9 Jean-Eric Vergne STR-Renault 44 + secs
10 Sergio Perez Force India-Mercedes 43 +1 Lap
11 Daniil Kvyat STR-Renault 43 +1 Lap
12 Kimi Räikkönen Ferrari 43 +1 Lap
13 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 43 +1 Lap
14 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 43 +1 Lap
15 Romain Grosjean Lotus-Renault 43 +1 Lap
16 Pastor Maldonado Lotus-Renault 43 +1 Lap
17 Marcus Ericsson Caterham-Renault 43 +1 Lap
18 Max Chilton Marussia-Ferrari 43 +1 Lap
19 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 43 +1 Lap
20 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 41 +3 Lap
21 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 40 +4 Lap
Ret Fernando Alonso Ferrari 2 +42 Laps

La classifica dei giri più veloci in gara:

Pos No Driver Team Lap Time Of Day Avg Speed Time
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 39 16:41:50 187.322 1:51.600
2 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 33 16:30:51 187.119 1:51.721
3 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 32 16:28:56 186.795 1:51.915
4 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 38 16:40:23 186.269 1:52.231
5 7 Kimi Räikkönen Ferrari 36 16:38:01 185.946 1:52.426
6 6 Nico Rosberg Mercedes 15 15:55:57 185.739 1:52.551
7 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 28 16:21:57 185.306 1:52.814
8 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 39 16:43:13 184.267 1:53.450
9 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 38 16:41:54 184.170 1:53.510
10 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 27 16:20:13 184.095 1:53.556
11 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 35 16:35:51 184.086 1:53.562
12 26 Daniil Kvyat STR-Renault 25 16:16:18 183.345 1:54.021
13 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 41 16:47:00 183.213 1:54.103
14 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 27 16:20:47 182.309 1:54.669
15 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 26 16:18:34 182.256 1:54.702
16 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 28 16:22:18 181.308 1:55.302
17 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 40 16:45:54 181.198 1:55.372
18 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 29 16:24:59 180.776 1:55.641
19 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 25 16:16:32 180.601 1:55.753
20 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 27 16:20:44 180.240 1:55.985
21 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 25 16:17:15 179.486 1:56.472


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".