F1| GP Italia: in qualifica Ferrari: Alonso 7°, Raikkonen 12°
 

 


F1| GP Italia: in qualifica Ferrari: Alonso 7°, Raikkonen 12°

Monza 6 settembre 2014 – Qualifiche italiane all’insegna della stella tedesca, ancora una volta la Mercedes domina la scena con tre file di monopolio a partire da Hamilton, poleman, e Rosberg per finire con il duo Williams ed il duo McLaren. Ferrari al settimo posto con Fernando Alonso, Kimi Raikkonen fuori dal Q3, soltanto dodicesimo.

alonsoQualifiche ad alta velocità in quel di Monza, dopo i veleni e lo spettacolo di Spa, il mondo della F1 aspetta il secondo atto di un fine stagione tutto da vivere soprattutto per la lotta tra i fratelli coltelli Nico Rosberg e Lewis Hamilton, che anche sul tracciato brianzolo dominano ancora una volta la scena. Le prime tre file motorizzate Mercedes (Mercedes, Williams, McLaren, nell’ordine) la dicono lunga sulla qualità del propulsore tedesco, in quarta fila spunta la Ferrari di Fernando Alonso, primo dei normali, lo spagnolo ha sottolineato di aver fatto il massimo contro avversari con potenzialità ben superiori.

Qualifiche in chiaroscuro per la Rossa che davanti al suo pubblico fa il possibile per non sfigurare, una buona qualifica da parte dello spagnolo, qualche errore di troppo per Raikkonen, rilegato alla dodicesima piazza (poi undicesima per penalità a Kvyat). Una F14-T scarica e veloce sul rettilineo ma non abbastanza da poter attaccare i giganti della Stella a tre punte, con una Ferrari che riesce a stare davanti al duo Red Bull, che sdi rivela un buon risultato nonostante le apparenze.

Fernando Alonso, settimo in griglia, ha sottolineato di aver fatto il massimo possibile per poi ringraziare il Presidente Montezemolo per la continua vicinanza, queste le parole dello spagnolo a fine sessione:

“Il venerdì è sempre difficile giudicare ma soprattutto con le gomme più dure mi sono trovato abbastanza bene. Domani dovremo fare tanti giri con entrambe le gomme perché pare che la strategia migliore sembra quella con un solo pit stop. Dovremo fare tanti giri sulle morbide e tanti giri sulle dure ma aspetto lo stint con le dure perché è con queste che mi sento un po’ più forte. Ho usato 4 set di medie ripetendo lo stesso tempo. Due Mercedes, due Williams, due McLaren, una Ferrari: l’ordine purtroppo è questo. Non possiamo illudere i nostri tifosi, ma la gara è lunga e in prima variante c’è sempre azione. Dovremo essere lì e fare una gara d’attacco.”

Alonso prosegue poi sulla vicenda Montezemolo-Ferrari:

E’ molto importante la permanenza del presidente, avevo parlato ieri sera e mi aveva confermato che tutti i rumors non erano veri e lui vuole restare. Ha dato tanto alla Ferrari e non ci sono motivi perché lasci, lui tratta i piloti come membri della sua famiglia ed è bello.”10669239_903490119680613_4181807364243505282_o

Soffre ancora Kimi Raikkonen, solo 12esimo:

“In un certo senso è andata meglio del previsto anche se la posizione non è soddisfacente. E’comunque da inizio anno che soffriamo al sabato pomeriggio quindi siamo in linea con l’attuale standard. Per quanto riguarda la scelta gomme per la partenza non so ancora perché decideremo domani. Ad ogni modo non credo sarà possibile battere i motorizzati Mercedes, ma se avrò un po’ di velocità qualche posto potrò guadagnarlo. Sarebbe bello rendere felici i nostri tifosi.”

Gara d’attacco per la Rossa che, a Monza, con l’aiuto dei tifosi ha sempre tirato fuori qualcosa dal cilindro, aspettarsi un miracolo è cosa impossibile ma di certo, gli uomini di Maranello, proveranno a non sfigurare davanti al pubblico italiano.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento