F1 | GP Italia: in qualifica è ancora duello Mercedes

Monza, 6 settembre 2014 – La qualifica del Gran Premio d’Italia si è risolta ancora una volta in un duello tutto interno alla Mercedes, ma questa volta con una novità: dal Gran Premio di Spagna è infatti Lewis Hamilton a partire al palo, segnando il milior tempo in tutte le 3 sessioni di qualifica.

Il compagno Rosberg si è sempre dimostrato in grado di poterlo superare, facendo segnare riscontri cronometrici notevoli, ma al momento decisivo Hamilton riusciva sempre a piazzare il giro che gli consentiva di 10694472_10152281678452411_2830901592290772611_osaltargli davanti. La prima fila di oggi permette un po’ di nascondere i ptroblemi che si sono presentati sin qui in casa Mercedes, con Rosberg che per poco è riuscito a evitare la sdostituzione del cambio. E così le due Frecce d’argento hanno staccato la concorrenza, staccando la Williams di Bottyas, prima delle non-Mercedes, a 7 decimi.

Queste le parole di Hamilton sui problemi di affidabilità patiti in questi giorni:

Nelle ultime sette gare abbiamo sempre approcciato il weekend pensando che potesse andare tutto liscio. Ieri e oggi abbiamo avuto dei problemi. Questa è sicuramente un’area su cui ci stiamo concentrando per cercare di migliorare come squadra. Ma sono contento di aver avuto una qualifica pulita per una volta. È una grande sensazione essere qui“.

E queste sono le parole sulla sua pole di oggi, la numero 36 in carriera e la numero 21 del team Mercedes:

Sono entusiasta per domani. Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi al box, che hanno passato momenti difficili insieme a  me e hanno fatto un lavoro incredibile. Lo abbiamo fatto come squadra ed è grosberg-monza-ita-2014rande per il team aver monopolizzato ancora la prima fila”.

Rosberg, dal canto suo, è intenzionato a fare bene in gara, perchè  la seconda posizione gli sta stretta, visto che al palo c’è il suo compagno e rivale in classifica:

“Saremo sempre più veloci o più lenti in diversi punti della pista, nei confronti l’uno dell’altro. Il giro è andato bene e dalla seconda posizione si può ancora far bene domani”.

In ogni caso, entrambi in gara saranno liberi di lottare e questa saga vivrà un nuovo capitolo sul circuito monzese, con Hamilton che tenterà di recuperare terreno e Rosberg che cercherà di diventare sempre più irraggiungibile dal compagno di squadra.