F1 | La FIA improvvisamente contro il FRIC

Roma, 9 luglio 2014 – C’è dell’incredibile nel comportamento della FIA, dopo anni in cui il sistema FRIC è presente sulle vetture di F1, solo ora ci si renderebbe conto della sua ipotetica irregolarità e dell’intenzione di vietarlo già dal prossimo GP di Germania.

whiting_1Secondo quanto riportato da Autosport.com nel pomeriggio di ieri, Charlie Whiting, il delegato tecnico della FIA, avrebbe scritto ai tutti i team avvisandoli che dopo uno studio approfondito del sistema ” la FIA è  formalmente del parere che la legittimità di tutti questi sistemi potrebbe essere messa in discussione.”

L’articolo del regolamento tecnico che renderebbe il FRIC irregolare è, secondo Whiting, il 3.15

Secondo il delegato della Federazione, infatti, tutto sarebbe messo in discussione dal fatto che viene richiesto, che non sia presente  nessun dispositivo che influenzi l’aerodinamica della vettura e che, principalmente, tutto sia “rigidamente fissato alla macchina (i mezzi fissati rigidamente non devono avere alcun grado di libertà).”

Sempre secondo quanto riportato dal Autosport.com i team sarebbero stati chiamati ad esprimersi e solo la loro unanimità potrebbe rimandare una decisione sul sistema FRIC alla prossima stagione.

Ma aldilà dell’interpretazione del regolamento tecnico ciò che far rimanere sbigottiti, è come una decisione simile venga presa solo ora dopo anni di utilizzo di questo sistema. Le sqaudre di fatto hanno investito su questa tecnologia e progettato le monoposto attuali basandosi sulla possibilità di utilizzare il FRIC.

FRIC_EVOPer saperne di più sul FRIC e sul suo funzionamento vi invitiamo a leggere: http://www.f1sport.it/2013/04/29/f1-il-fric-mercedes-ed-i-sistemi-degli-altri-team/

Ricordiamo che il FRIC è utilizzato da tutti i top team che lo hanno impiegato sulle proprie monoposto chi in modo più meno sofisticato e chi in modo più evoluto. La Mercedes, dominatrice della stagione in corso, è ritenuta sia la squadra che disponga proprio del FRIC più avanzato.

Dal nostro punto di vista eliminarlo improvvisamente, a campionato in corso, potrebbe essere assai pericoloso, poichè potrebbe rendere queste vetture, progettate per correre dotate di FRIC, particolarmente  instabili e difficilissime da controllare. Alcuni si ricorderanno cosa accadde nel 1994, quando all’ultimo istante la Federazione decise di vietare le sospensioni attive in F1.

Ci auguriamo che questa sia solo una manovra per allertare i progettisti dei team già al lavoro sulle monoposto del prossimo anno, e che tutto sia rimandato, come il buon senso consiglierebbe al 2015.


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato