F1 | Test Barcellona, day 2: svetta Maldonado (col trucchetto)
 

 


F1 | Test Barcellona, day 2: svetta Maldonado (col trucchetto)

14 maggio 2014 – Seconda giornata di test collettivi a Barcellona. Di seguito il riepilogo, gli aggiornamenti e gli approfondimenti.


Splende il sole a Barcellona dopo una prima giornata caratterizzata quasi completamente dalla pioggia e dal tempone di Max Chilton con la Marussia. Anche oggi nessuna limitazione in atto su gomme e motori.  Ricordiamo che la Pirelli, per chi vuole, ha messo a disposizione un prototipo di gomma per l’anno prossimo.

In pista, per la giornata odierna, ci sono: Vettel (Red Bull-Renault); Rosberg (Mercedes); Raikkonen (Ferrari); Maldonado (Lotus-Renault); Vandoorne (McLaren-Mercedes); Juncadella (Force India-Mercedes); Gutierrez (Sauber-Ferrari); Kvyat (Toro Rosso-Renault); Wolff (Williams-Mercedes); Bianchi (Marussia-Ferrari). Da notare che la Caterham-Renault non prende parte alla giornata di test.

I tempi non ufficiali della giornata: 

1. Maldonado, Lotus, 1’24”871, 102 giri (miglior tempo con supersoft)

2. Rosberg, Mercedes, 1’25”805, 102 giri 

3. Raikkonen, Ferrari, 1’26”480, 93 giri

4. Gutierrez, Sauber, 1’26”972, 85 giri

5. Wolff, Williams, 1’27”280, 55 giri 

6. Bianchi, Marussia, 1’27”718, 55 giri

7. Vettel, Red Bull, 1’27”973, 73 giri 

8. Juncadella, Force India, 1’28”278, 91 giri 

9. Vandoorne, McLaren, 1’28”441, 136 giri 

10. Kvyat, Toro Rosso, 1’28”910, 21 giri

 

Aggiornamento ore 18:00 

In cima alla tabella dei tempi ci va, infine, Pastor Maldonado, che decide di montare gomme super-soft e girare molto con configurazione da qualifica. Programma più intenso e concreto quello portato avanti dalla Mercedes e dalla Ferrari, che hanno piazzato i loro tempi migliori con le Pirelli a mescola media e morbida rispettivamente. Nonostante problemi di bilanciamento, comunque, il finlandese della Ferrari ha portato a casa 93 giri dopo il disastro del giorno prima. Tanti giri anche per Susie Wolff, sulla Williams e

Aggiornamento ore 16:00 

Stoffel Vandoorne protagonista con la sua McLaren. Il pilota belga della McLaren-Mercedes ha impressionato finora per la sua regolarità nei giri compiuti, il cui numero ha da poco superato le 100 tornate. Il maggior numero di tornare nella giornata di ieri è stato ad opera di Van Der Gaarde, con 85.

Bene anche la Ferrari, che sta girando con costanza, sebbene sembri attivo un programma di test aerodinamici.

In tutto il pomeriggio sinora trascorso e ad un paio d’ore dal termine delle prove, non si vede più la Toro Rosso di Kvyat, il cui conteggio dei giri è fermo a quota 18. Tutti completati nella prima parte della mattinata.

La giornata è stata caratterizzata da un’erormità di bandiere rosse, ben 12 finora.

Aggiornamento ore 12:30

 mercedes-w05-barc-test-2014-sound-boxLa giornata si apre subito con la vistosa novità sulla Mercedes W05 Hybrid – questo il nome ribattezzato della vettura della casa di Stoccarda – che presenta una specie di ‘trombetta’ applicata allo scarico unico centrale. E’ questa la prima prova del soundbox atto a modificare il suono – giudicato poco convincente – degli attuali motori ibridi di F1.

Si rivede in pista la Ferrari, che ieri ha saltato praticamente tutta la giornata di prove a causa del cedimento della power unit al primo giro. Da Maranello fanno sapere che si stavano provando soluzioni più ‘aggressive’ in vista del GP del Canada dell’8 giugno.

Al momento la vetta della classifica è di Pastor Maldonado, che con la sua Lotus-Renault ha stampato un tempo di 1:26.311, con gomme a mescola morbida.

Seguiranno aggiornamenti .


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento