F1 | Ufficiale: Boullier fuori dalla Lotus, al suo posto Lopez

24 Gennaio 2014 – Che l’aria a Enstone non fosse delle più serene lo si era capito già da quando la Lotus aveva annunciato ritardi nella preparazione della E22, la vettura del 2014. Ora, a rafforzare questo clima di tensione, arriva la notizia del licenziamento di Eric Boullier che verrà rimpiazzato da Gerhard Lopez.

Dopo la partenza di Allison, destinazione Ferrari, un’altro membro importante della Lotus lascia Enstone.Boullier era in Lotus dal 2010, quando ancora si chiamava Renault, e si era guadagnato il rispetto di tutti dopo che scommise nel 2012 su Kimi Raikkonen, riportando il finlandese in F1 dopo due stagioni di assenza. Oltre a questo colpo di mercato, va ricordato che fu proprio il manager francese a ingaggiare Kubica nel 2010 ed è stato lui stesso a scommettere su Romain Grosjean, ingaggiandolo nel 2012 e confermandolo per un’altro anno dopo una prima stagione completa ricca di incidenti e di polemiche.

Il posto di Boullier alla Lotus verrò preso da Lopez che commenta: “Ringraziamo Eric per il contributo dato in 4 anni, e siamo sicuri di poter continuare a correre ai livelli alla quale lui ci ha portato. Colgo l’occasione per annunciare un’importante accordo di sponsorizzazione con la Yotaphone a partire da questa stagione.” Lopez diventerà, quindi, team principal e vice presidente, dividendo quest’ultimo incarico con Randy Ruhan.

I motivi di questa separazione non sono dati a sapersi, ma pare che abbia influito molto la scelta del pilota. Boullier avrebbe preferito Hulkenberg, mentre Lopez e la direzione erano a favore di Maldonado. Si tratta, comunque, di supposizioni e non dati certi. Per Eric Boullier, pare, si stiano aprendo le porte di una Mclaren nuovamente sotto la cura di Ron Dennis, e tutto ciò allontanerebbe da Woking Ross Brawn che, fino a poche settimane fa, sembrava una persona che la Honda esigeva avere in Mclaren.



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Luca Sarpero

28 anni di vita e 29 passati ad amare la Formula 1. Senza se e senza ma. Amante del web per passione, storico di F1 per vocazione.

Lascia un commento