venerdì, Settembre 30, 2022

F1 | Monza, ecco il controverso team radio di Alonso in qualifica

7 settembre 2013 – Fernando Alonso, durante la terza ed ultima fase delle qualifiche del Gran Premio d’Italia 2013, ha comunicato via radio con il proprio muretto box parafrasando una frase che ha fatto scalpore. Di seguito riproponiamo il video.

 

Fernando Alonso era preceduto da Felipe Massa. Il paulista doveva permettere allo spagnolo di usare l’effetto scia provocato dalla sua Ferrari n.6, al fine di far guadagnare qualche decimo prezioso al suo compagno di squadra. Qualcosa, però, è andato storto. Una prima versione dei fatti, ricostruita nei minuti concitati post-qualifiche, prevedeva che la causa di tutto ciò era dovuta a Daniel Ricciardo che, sembra, si fosse inserito tra le due Ferrari andando ad ostacolarne i piani.

Dopo le qualifiche, una seconda ricostruzione della vicenda, ha evidenziato che il team di Maranello avesse comunicato allo spagnolo di farsi da parte per lasciar passare Rosberg, impegnato nel suo giro veloce, e che Alonso abbia protestato in quanto poi i due ferraristi, nel loro giro lanciato, l’avrebbero ritrovato mentre rallentava per rientrare.

Ad ogni modo la cosa sta destando e desterà ancora molte polemiche in quanto l’uso della parola “scemi” o “geni”, qualunque essa sia, indipendentemente dalla gravità della stessa, potrebbe essere l’ennesima conferma dello stato di nervosismo che lo spagnolo dimostra di avere in questo periodo, mentre Vettel va in fuga per il suo quarto mondiale consecutivo. D’altra parte, però, c’è da sottolineare il fatto che è solo lui a stare dentro una vettura di F1, ad oltre 330 km/h, con una tensione indescrivibile e l’enorme platea rossa di Monza a fargli da sfondo. Tutto sommato, quindi, la cosa è da archiviare come un piccolo peccato venale.

Francesco Svelto
Francesco Svelto
Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Ultimi articoli

3,652FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe