lunedì, Settembre 26, 2022

F1 | Toro Rosso: Ricciardo da Red Bull, sfortunato Vergne

Silverstone, 1 luglio 2013 – Con la bomba di mercato scatenata da Mark Webber, è lotta vera in casa Toro Rosso per un sedile sulla sorella maggiore Red Bull. La rivalità Ricciardo – Vergne è ormai dichiarata e continua gara per gara a farsi sempre più interessante. Il merito di queste prestazioni in zona punti va dato soprattutto al team di Faenza, lavoro ottimo weekend dopo weekend, sono ormai un realtà da Top10.

220px-Daniel_Ricciardo_2011Qualifica da sogno per Daniel Ricciardo che si è trovato quinto dopo la penalizzazione di Paul di Resta, risultato che non è riuscito a trasformare in gara in seguito a vari problemi e ad un gara caotica. Buon ottavo posto con un pò di amarezza per l’australiano: “E’ stata una gara caotica, ma sono sempre rimasto in buona posizione. La partenza non è stata delle migliori, sono risalito e in seguito ho perso altro tempo nei due pit. Pobabilmente con una strategia diversa avrei potuto ottenere di più, anche perché chi aveva optato per le tre soste verso la fine, avendo le gomme fresche, è riuscito a passarmi. Ottavo è comunque un buon risultato seppure avrei preferito andare via con più punti in tasca. Sento che abbiamo perso un’opportunità, eravamo più veloci delle Ferrari e avremmo potuto arrivargli davanti, mi riferisco in particolare a Massa che ha avuto un problema, quindi sono un po’ deluso. Per quanto concerne gli pneumatici, ho visto detriti dappertutto, è stato pericoloso e ora dovremo cercare di analizzare. Per quanto mi riguarda ho avuto un degrado normale”.

Chi non sorride invece è il compagno Vergne, reduce anche lui dallo strano caso delle Pirelli che esplodono e successivamente costretto al ritiro, stava conducendo una buona gara fino al problema con la posteriore sinistra.

Sono partito male e questo ha compromesso la mia prestazione – ha dichiarato il francese – non sarebbe cambiato molto avendo poi accusato il guasto alla gomma. E’ stata una cosa improvvisa, senza avvisaglie, mi è partita proprio mentre stavo frenando, alla fine sono riuscito a riguadagnare subito i box, ma mi è stato comunicato che il danno alla vettura era importante e che era meglio rientrare definitivamente. E’ stato un vero peccato, non è giusto che per una rottura del genere tutto il lavoro di un weekend vada buttato via. Credo che in generale abbiamo fatto vedere che possiamo lottare per le posizioni che contano”.

Da qui a fine stagione o fino al comunicato ufficiale del secondo pilota Red Bull 2014, sarà lotta serratissima fra i due della Toro Rosso, dovranno però, fare i conti anche con nomi più blasonati come Kimi Raikkonen.
Questa vettura è ormai entrata nell’ottica di “auto da zona punti” e per il team italiano è una buonissima notizia, anche in chiave futura.

Ultimi articoli

3,652FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe