lunedì, Settembre 26, 2022

F1 | Bernie Ecclestone a 360°

Torino, 26 giugno 2013 – Il patron del Circus, Mr. Bernie Ecclestone si è lasciato andare in una intervista al giornale britannico Times, non una normale intervista per Bernie ma una quasi riflessione sulla sua vita personale. Niente Formula Uno niente piloti e auto, un Bernie Ecclestone mai visto che spiega quando sia importante per lui il lavoro.

“Sapete, credo di non essere mai stato felice, so cosa vuol dire essere contento magari per essere riuscito a realizzare un progetto o qualcosa di pianificato, ma non sono certo di aver mai provato la felicità. Prima o poi dovrò morire, la morte non può essere evitata, l’unica cosa è che spero mi venga un infarto magari seduto alla scrivania. Per me il lavoro ha sempre avuto la precedenza, non a caso la mia mia ex moglie, Slavica, mi ha lasciato, criticava perché ero assente, senza contare che quando mi sono sposato con Fabiana,  il giorno dopo ero in ufficio. Secondo la mia opinione il matrimonio è solo una cosa in più da fare”.

Insomma una riflessione profonda quanto totalmente inaspettata. Ecclestone torna poi a parlare della vicenda andata in tribunale, Bernie è infatti accusato di corruzione in merito alle lettere che lo inchioderebbero e alle tangenti da 50mila euro inviate alle banche cinque anni fa. “Se dovrò andare in prigione ci andrò, immagino non mi piacerà molto, ma a volte bisogna saper accettare quello che viene”.
In risposta a tutte le critiche sull’eta vicina al pensionamento, se non superata, il boss della F1 risponde così, con una veste inedita e ancora più matura. Bernie Ecclestone probabilmente non lascierà mai di sua spontanea volontà il mondo delle ruote scoperte, ormai è una cosa risaputa.

Ultimi articoli

3,652FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe