martedì, Ottobre 4, 2022

F1 | GP Malesia 2013 – La gara e ordine d’arrivo

Sepang,  24 marzo 2013 – Vettel torna alla vittoria in Malesia in una gara che farà molto parlare. I due della Red Bull sono stati protagonisti di un duello senza esclusione di colpi,  a volte anche oltre il limite, dentro e fuori la pista.

Sul podio anche Hamilton dopo aver fatto visita ai suoi vecchi meccanici sbagliando box e regalando un momento divertente a questa corsa cosi nervosa. La Mercedes tornata competitiva e parsa in grado di inserirsi nella lotta per le prime posizioni così come era stato nei test invernali. Il suo compagno di squadra Rosberg chiude quarto dopo aver dovuto pazientare molti giri dietro il driver inglese che il muretto box aveva evidentemente deciso di far stare davanti.

La Ferrari non è parsa in gran forma sul passo gara ma chiude in quinta piazza con Massa orfano di Fernando Alonso. Partenza col botto per lo spagnolo del cavallino che allo start scatta benissimo e affianca Vettel il quale alla seconda curva si difende e tende una trappola al pilota di Oviedo che ci casca nettamente e danneggia l’ala anteriore e dopo aver caparbiamente resistito, alla frenata dopo il rettilineo principale disintegra l’alettone e affonda i sogni di vittoria in questa gara nella sabbia della via di fuga. Finita lì. Stefano Domenicali ammettera poi di aver preso un rischio inutile.

Duello avvincente e durissimo tra i due della Red Bull  Webber con gomme dure e nuove rientra dopo il pit e sgomitando si porta con autorevolezza davanti a Vettel che non ci sta a perdere il confronto e prendendo qualche rischio lo passa, Webber gli da dello stupido e si lamenta con il box via radio. È stata una gara tra compagni di squadra questa ed anche la Mercedes si è trovata a dover gestire i suoi piloti che a suon di sorpassi e controsorpassi tentano di stabilire la gerarchia all’ interno della squadra.

Gara da dimenticare per la Mclaren con Button ritirato dopo un errore ai box e Perez costretto ad un pit all’ultimo giro. Se la testa della gara é stata macchiata da scelte di scuderia non é andata cosi nel centro classifica. Lotus veloci ma non al top con Raikkonen che chiude solo settimo dietro il collega transalpino, e aspramente tenuto a bada da un coriaceo Hulkenberg che da spettacolo. Degna di nota la prestazione di Jules Bianchi su Marussia 13º.

Ordine d’arrivo GP Malesia

Pos Driver Team Laps Time/Retired
1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 56 1:38:56.681
2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 56 +4.2 secs
3 Lewis Hamilton Mercedes 56 +12.1 secs
4 Nico Rosberg Mercedes 56 +12.6 secs
5 Felipe Massa Ferrari 56 +25.6 secs
6 Romain Grosjean Lotus-Renault 56 +35.5 secs
7 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 56 +48.4 secs
8 Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 56 +53.0 secs
9 Sergio Perez McLaren-Mercedes 56 +72.3 secs
10 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 56 +87.1 secs
11 Valtteri Bottas Williams-Renault 56 +88.6 secs
12 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 55 +1 Lap
13 Jules Bianchi Marussia-Cosworth 55 +1 Lap
14 Charles Pic Caterham-Renault 55 +1 Lap
15 Giedo van der Garde Caterham-Renault 55 +1 Lap
16 Max Chilton Marussia-Cosworth 54 +2 Laps
17 Jenson Button McLaren-Mercedes 53 +3 Laps
18 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 51 +5 Laps
Ret Pastor Maldonado Williams-Renault 45 +11 Laps
Ret Adrian Sutil Force India-Mercedes 27 +29 Laps
Ret Paul di Resta Force India-Mercedes 22 +34 Laps
Ret Fernando Alonso Ferrari 1 Accident

Ultimi articoli

3,654FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe