mercoledì, Agosto 17, 2022

Ungheria: Mercedes ci prende gusto, ancora un doppio podio

F1 – La Mercedes in Ungheria ottiene un altro podio con Hamilton secondo davanti a Russell. Il sette volte campione del mondo ha rimontato dalla settima posizione con un’ottima strategia. Il team-mate Russell dopo esser partito dalla pole si è dovuto accontentare di un terzo posto. La W13 ha confermato ancora una volta di essersi avvicinata a Red Bull e Ferrari.

La Mercedes conquista un altro doppio podio in Ungheria con Hamilton secondo davanti a Russell. In pratica a distanza di una settimana il team di Brackley ha confermato lo stesso risultato del GP di Francia del Paul Ricard. Dopo un venerdì sottotono, la Mercedes nelle qualifiche di ieri ha conquistato una pole strepitosa con Russell, sfruttando anche le condizioni della pista magiara (con temperature dell’asfalto più basse) favorevoli alla W13. Oggi Russell dopo un primo stint di gara davanti a tutti, si è dovuto arrendere alla superiorità del binomio Red Bull-Verstappen, e dal team-mate Hamilton.

Ad ogni modo le prestazioni di Russell confermano i progressi in casa Mercedes, con la monoposto anglo-tedesca che continua ad avvicinare le prestazioni di Red Bull e Ferrari gara dopo gara. Sia in qualifica che in gara, come conferma il doppio podio odierno ottenuto dalla scuderia di Brackley. Ad ogni modo il team diretto da Toto Wolff ha adottato una strategia di gara perfetta per Hamilton.

L’inglese dopo esser partito dalla settima posizione, ha condotto un GP da vero campione, azzeccando assieme alla squadra la giusta strategia nel finale di GP. Hamilton per lo stint finale della corsa ha montato le soft che gli hanno permesso di riprendere e superare negli ultimi giri sia Sainz che Russell. Per Hamilton anche il punto addizionale del giro più veloce. L’inglese aveva nettamente il passo più veloce di tutti…

Dunque quanto visto una settimana fa in Francia non è stato un caso isolato. La Mercedes sta dimostrando la sua crescita tecnica, soprattutto in gara. La consistenza della W13 inizia a confermarsi sempre più, in particolar modo quando non ci sono temperature troppo elevate sull’asfalto. E pure Toto Wolff dovrà ricredersi dopo averla definita “un’auto di F1 di m…” qualche GP fa…

 

Evidentemente i tecnici di Brackley in qualche modo stanno sistemando i tasselli di un progetto complicato, e non è da escludere dal Belgio in poi qualche vittoria potrebbe addirittura arrivare. Russell con il podio odierno è tornato in quarta posizione in classifica davanti a Sainz. Ma soprattutto la cosa che più sorprende è il fatto che la Mercedes sia a solo dieci lunghezze dalla Ferrari nei costruttori.

Per tornare a lottare per mondiale in quel di Brackley dovranno attendere il 2023, con la consapevolezza che le prossime gare di F1 potranno regalare delle belle rivincite in casa Mercedes, dopo una prima parte di stagione da incubo. Ora la scuderia anglo-tedesca può andare in vacanza serena. Con la consapevolezza che dal Belgio in poi la W13 tornerà davvero a lottare per la vittoria..

Alberto Murador

Alberto Murador
Alberto Murador
Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli