martedì, Settembre 26, 2023

F1 | Imola: Leclerc sbatte alla Rivazza

Charles Leclerc nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, sul tracciato Imola, durante la simulazione passo gara, a pochi minuti dalla fine, va a sbattere alla Rivazza danneggiando l’anteriore della SF-21.

Charles Leclerc nella seconda sessione di prove libere, mentre stava disputando la simulazione passo gara, va a sbattere alla Rivazza, danneggiando la parte frontale della sua SF-21, per fortuna senza conseguenze per il pilota monegasco. Le cause di questo errore sono sconosciute, molto probabilmente, stava spingendo troppo, oltre il limite. Incidente a parte Leclerc ha disputato una buona giornata, infatti nella prima sessione ha segnato il quarto tempo staccato di +0,232 dal miglior tempo segnato da Valtteri Bottas.

 

 

E nella seconda sessione il monegasco si è piazzato in quinta posizione con un distacco +0,820 dalla miglior prestazione registrata nuovamente da Bottas.

Durante l’ultima parte della seconda sessione di libere, i vari team effettuano simulazioni sul passo gara e la Ferrari si è dimostrata molto competitiva. Addirittura Leclerc ha fatto registrare il miglior tempo di giornata, cancellato per una violazione del track limits in curva 9.

Il monegasco nella simulazione passo gara è stato l’unico pilota a scendere sotto il muro del 1:19, piĂą precisamente 1’18”856, con gomme soft, una prestazione di grande rilievo.

Naturalmente gli altri piloti hanno giocato con il carico di benzina, effettuando long-run anche con altre mescole. Le prestazioni del monegasco confermano i progressi fatti dalla Ferrari durante l’inverno e anche durante il Gran Premio del Bahrain.

Charles Leclerc commenta durante le interviste a fine giornata: “Ci sono tanti aspetti positivi oggi, non è stato un giorno semplice. La prestazione è stata ottima nella FP1, ho solo avuto un piccolo problema, ma nella FP2 siamo stati competitivi. Anche sul passo gara andiamo bene. Ho fatto un piccolo errore sono andato a muro ma meglio oggi che domenica, ma le sensazioni sono migliori. La macchina va alla grande mi piace il bilanciamento e rispetto allo scorso anno andiamo meglio come aderenza e tenuta.”

Queste sono belle parole, che fanno ben sperare i tifosi del Cavallino. Ma la lotta per la pole position e la vittoria n gara sarĂ  una lotta tra Mercedes e Red Bull. In casa Ferrari devono guardarsi le spalle da un ottima Alpha Tauri e ovviamente dalla McLaren Mercedes.

 

Ultimi articoli

3,754FollowersFollow
1,120SubscribersSubscribe
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com