F1 | Test Ferrari a Fiorano con Vettel, Raikkonen e Giovinazzi

La Ferrari ha tenuto due giorni di test a Fiorano. Prima uscita per Antonio Giovinazzi.

I motori tornano a rombare a Maranello. Negli ultimi giorni, il Cavallino è tornato in pista, sulla pista di casa a Fiorano, con la SF15-T. Al volante i due piloti ufficiali, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, e il terzo pilota Antonio Giovinazzi, per la prima volta in carriera.

Per il 23enne di Martina Franca è stata la prima presa di contatto con la pista, dopo il lavoro svolto al simulatore. Lo scopo dei test infatti è molteplice: oltre al debutto di Giovinazzi, la Ferrari intende comparare i dati del simulatore con quelli della pista, per verificarne la corrispondenza. Vettel ha anche provato una nuova visiera che dovrebbe usare nella prossima stagione.

Le condizioni del test sono state abbastanza difficili: la pista è stata umida e bagnata per l’intera durata dei test, e il clima freddo ha reso le condizioni ancora più insidiose. Quando al mattino ha girato Giovinazzi, è scesa anche la nebbia, il che ha limitato molto l’attività in pista.

Non è dato sapere l’esito dei test, ma già si sanno le prossime uscite. Il 9 e 10 febbraio, la Ferrari tornerà in pista, ma stavolta con la vettura 2015 ibrida. Lo scopo dei test sarà provare le nuove gomme larghe che la Pirelli introdurrà nella stagione che sta per iniziare.

Il Cavallino è perciò molto attivo, nei limiti consentiti dal regolamento. In attesa del 24 febbraio, data di presentazione della nuova monoposto – e dei test collettivi che seguiranno – il team di Maranello lavora alacremente per sistemare diversi dettagli. Fondamentale il coinvolgimento di Giovinazzi, per il quale si prospetta un 2017 di test intensivi. Sembra che possa fare alcune uscite durante le prove libere con team clienti della Ferrari – Sauber o Haas – e non è escluso che guidi la Ferrari durante i 25 giorni di test delle nuove gomme Pirelli. Si ipotizza anche che possa dare man forte a Vettel e Raikkonen nei prossimi test a Barcellona, nel caso che le nuove vetture stanchino molto i piloti.

Se da un lato la Ferrari fa bene a lavorare su questi dettagli, il coinvolgimento di Giovinazzi in queste attività di test è sicuramente un buon segno. Dopo che sono svanite le possibilità di vederlo a tempo pieno in un piccolo team, la Ferrari intende impiegarlo spesso dentro e fuori i weekend di gara. Se il nostro giovane portacolori vuole avere qualche chance di entrare nel Circus, magari dalla porta principale, la cosa migliore è che giri spesso ed entri quanto prima nelle dinamiche di un team di F1. Se poi parliamo di Ferrari…


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.