F1 Mazzola a Pit Talk: Ferrari, “Sono più preoccupato per il 2017”

Nella puntata di Pit Talk andata in onda ieri, Antonio Granato e Federico Grossi hanno avuto modo di intervistare l’Ing. Luigi Mazzola ex Responsabile della squadra test Ferrari e con lui hanno analizzato la situazione della performance Ferrari.

Ecco alcuni passaggi della sua intervista che potete riascoltare integralmente cliccando sui banner a fondo pagina.

Si è lavorato sulle seconde linee, si è cercato di innestare qualcuno come Allison, ovvio che nel momento in cui li promuovi ti aspetti che possa essere talmente bravi come quando stavano nei posti precedenti, ma questo non è scontato.

Hanno percorso una strada che pensavano potesse essere soddisfacente, ma alla luce dei risultati e del fatto non essere riusciti a mantenere un sviluppo all’altezza questo mette in discussione il livello tecnico all’interno della azienda.

Poi l’Ing. Mazzola ha parlato anche di futuro e della prossima stagione di Formula 1 che subirà dei grossi cambiamenti regolamentari dal punto di vista aerodinamico.

Io non sono tanto preoccupato per questa stagione che non porterà a chi sa cosa, ma  sono tanto più preoccupato per il 2017.  Ci saranno degli stravolgimenti di macchina abbastanza considerevoli, cosa ci dobbiamo aspettare di fronte a tutto ciò? E se non sarà positivo il 2017 per quanto anni ancora  ci porteremo avanti questa processo? Non è banale questa F1 bisogna avere tempo e le persone giusto al posto giusto. Prima di tutto bisogna trovare le persone giuste e poi lasciargli tempo di lavorare. Se non si trovano le persone giuste bisogna poi ripartire da zero ed i tempi sono lunghi molto lunghi.

L’Ingegnere poi ci ha parlato nel dettaglio delle performance di alcuni team analizzando sia il carico aerodinamico che di potenza motore.

Mclaren e Red Bull sono quasi identici come delta di carico aerodinamico. La Mercedes purtroppo spinge un pulsante e fanno un salto, cosa che non riesce a fare ne Ferrari ne Red Bull, quindi è chiaro che c’è un deficit di motore, per lo meno in qualifica in gara già un po di meno.

Poi Antonio Granato ha chiesto: “… da qualche parte leggiamo di stime in cui si dice che il motore Ferrari è ormai all’altezza di quello Mercedes, ma a noi sembra evidente il ritardo per questo chiedevamo a lei…”

Io penso che qualifica è abbastanza evidente.

itunes-banner1


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...