F1 | Piloti Italiani nel circus: si torna a sperare!

Per rivedere piloti italiani in F1 bisognerà aspettare, magari la prossima stagione.

Nemmeno in questo 2016 ci saranno piloti italiani nel mondiale di F1, però qualcosa si muove per i nostri colori in previsione futura. Lascia ben sperare il fatto di vedere ben tre piloti di casa nostra in GP2, ovvero Marciello, Giovinazzi e Ghiotto.

Jarno Trulli Monaco 2004Un argomento che a noi italiani sta molto a cuore, quello nel rivedere ben presto piloti italiani nel mondiale di F1. L’ultima apparizione di un pilota di casa nostra risale alla stagione 2011, quando Jarno Trulli correva per la Caterham, quindi questo sarà il quinto mondiale consecutivo senza un driver italiano nel circus. Questa cosa è a dir poco inaccetabile se si considera che l’Italia ha diversi talenti pronti ad essere lanciati, però come ben si sa il fattore economico conta più del talento del pilota.

Tuttavia qualcosa sembrerebbe muoversi positivamente per il futuro del nostro motorsport, con l’ACI che finalmente sembra entrare in gioco per aiutare i giovani piloti ad inserirsi nel mondo delle corse. Come riportato dalle parole di Giancarlo Minardi è partito il progetto “ACI team Italia”, ovvero una sorte di borsa di studio per sponsorizzare almeno in parte i giovani piloti che si vogliono affacciare nel mondo del motorsport.

MarcielloQuesto potrebbe essere già un buon punto di partenza per rilanciare i talenti di casa nostra, e per rivedere un pilota italiano guidare una monoposto di F1. Sarà un caso o forse no, però quest’anno nel campionato cadetto della F1, ovvero la GP2, saranno ben tre i driver italiani presenti nel campionato che fa da trampolino al circus di Mister E. Raffaele Marciello alla sua terza stagione in GP2, correrà nel team Russian Time, Antonio Giovinazzi al debutto nella categoria con il team Prema, e Luca Ghiotto vice campione della GP3 con il team Trident. Proprio quest’ultimo si è giocato con un certo Esteban Ocon la vittoria del campionato della GP3 sino all’ultima gara, mentre Giovinazzi vincitore del Masters di Formula 3 e secondo nel campionato europeo F3, ha dimostrato al mondo intero il suo talento. Infine Marciello non ha certo bisogno di presentazioni, nonostante il suo 2015 è stato caratterizzato da molta sfortuna in pista e fuori, con l’abbandono della Ferrari Driver Academy a fine 2015.

Ad ogni modo, tutti e tre i nostri piloti hanno le carte in regola per poter disputare un ottimo campionato nella GP2, e magari perchè no, con un pensierino già rivolto alla F1.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com