F1 Verso il 2016: tutto ruota intorno a Kimi

16 Agosto 2015 – Dopo questa prima parte di stagione è logico che si parla di mercato piloti in vista del 2016. Eventuali cambi di sedile nei top team dipendono esclusivamente dal futuro legato a Kimi Raikkonen.

di Alberto Murador

Il mondo della F1 è nel pieno delle vacanze estive sino al prossimo weekend, quando i motori torneranno ad accendersi per il GP del Belgio nel suggestivo scenario di Spa Francorchamps. Dopo questa prima parte di stagione le voci relative al mercato piloti si sono susseguite, oramai ne hanno dette di tutti i colori.

Per avere il puzzle più completo bisognerà attendere la decisione che prenderà la Ferrari riguardo Kimi Raikkonen, una volta che questo dilemma verrà risolto potranno essere svelate le carte in vista del 2016. Rinnova o non rinnova Kimi? Probabilmente è questa la domanda che nel paddock si è sentita affermare sino a questo momento.

In caso di rinnovo con la Ferrari da parte di Iceman è chiaro che cambierebbe ben poco per la prossima stagione, con tutti i sedili nei top team congelati per il 2016. Ma qualora il finlandese non rinnovasse con la scuderia di Maranello si scatenerebbe un ribaltone sopratutto nelle scuderie di punta, esclusa la Mercedes naturalmente. Il team campione del mondo in carica ha un contratto pluriennale sia con Hamilton (2019) sia con Rosberg (2016),  quindi chiuque voglia andare in Mercedes deve aspettare un paio d’anni.

Veniamo alla Ferrari per cercare di capire chi potrebbe essere il compagno di Vettel nella prossima stagione: le ultime voci danno in rialzo le quotazioni di Raikkonen, tuttavia l’ombra di Bottas è sempre dietro l’angolo. Senza contare che pure un certo Ricciardo è indicato come possibile neo acquisto di Maranello per il 2016. Se Bottas dovesse lasciare il suo attuale team ovvero la Williams Mercedes, chi farebbe coppia verso un riconfermato Felipe Massa? Indiscrezioni parlano di un possibile approdo di Hulkenberg nella scuderia di Grove, dato che alla Mercedes farebbe piacere avere un pilota tedesco in un team che usa le power-unit tedesche. Altra possibile ipotesi per la Williams potrebbe essere la promozione di Alex Lynn come pilota titolare per il dopo Bottas. L’inglese quest’anno all’esordio in GP2 ha fatto vedere di che pasta è fatto, andando già a vincere nel campionato cadetto.

Passiamo ora in casa Red Bull verso la riconferma dell’attuale coppia di piloti Ricciardo-Kvyat salvo grosse sorprese, ovvero quelle indiscrezioni che darebbero l’australiano vicino a Maranello. Mentre per quel che riguarda i cugini minori della Toro Rosso, Franz Tost non avrebbe motivi validi per non riconfermare l’attuale line-up di piloti formata da Carlos Sainz Jr e Max Verstappen. Ad ogni modo i due rookie non dovranno abbassare la guardia, perchè c’è un arrenbante Pierre Gasly che bussa già alle porte di Faenza.

Probabilmente in McLaren-Honda l’unica cosa che veramente funziona all’interno del team è la coppia dei loro piloti Alonso e Button ma nonostante ciò la riconferma per l’inglese nel 2016 sembrerebbe essere molto lontana, per lasciar posto al giovane pilota belga Stoffel Vandoorne proveniente sempre dalla famiglia McLaren ed assoluto dominatore quest’anno in Gp2.

In casa Lotus la line-up 2016 dei piloti dipenderà molto dalle sorti che questo team avrà: se Renault decidesse di rilevare le quote di Gerard Lopez tornando così ufficialmente come costruttore in F1, probabilmente Grosjean verrebbe riconfermato, mentre per Maldonado la possibilità di lasciare un team che apparentemente non ha bisogno di piloti con la valigia è un ipotesi non da scartare.

Alla Force India il team principal Mallya ha già affermato di voler restare con gli attuali piloti della scuderia, ovvero Nico Hulkenberg e Sergio Perez, mentre alla Sauber sembrerebbe cosa fatta la permanenza anche per il 2016 della coppia Nasr-Ericsson.

Nel team Manor ne Stevens ne Mehri non potranno avere la certezza della riconferma per il 2016, sino a quando non saranno più chiare le prossime strategie del team. Ovviamente un team con scarso budget come questo ha bisogno di piloti capaci di portare munifici sponsor.

Il 2016 sarà anche l’anno d’esordio del neo team americano Haas motorizzato Ferrari: ovviamente è logico che un sedile sarà occupato da un pilota della Ferrari Academy, ovvero uno tra Esteban Gutierrez e Jean Eric Vergne, mentre per il secondo sedile indiscrezioni parlano di un forte interessamento di Alexander Rossi, americano impegnato nella Gp2 per un team tutto a stelle e strisce.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

One thought on “F1 Verso il 2016: tutto ruota intorno a Kimi

Lascia un commento