F1 | Sergio Perez: “Gp2 veloci come la F1 per colpa della Pirelli”

10 Maggio 2014 – Sergio Perez critica pesantemente il costruttore italiano di pneumatici per l’imbarazzante divario di ritmo che c’è tra la Formula 1 di quest’anno ed una Gp2.

Anche se tra le vetture più veloci di F1 e le Gp2 ci sono diversi secondi in termini di prestazioni, non è possibile che una monoposto della categoria cadetta abbia un ritmo simile se non migliore rispetto alle vetture più lente della Formula 1 di quest’anno. Perchè c’è sempre stata una differenza di ritmo evidente tra i migliori piloti della Gp2 rispetto alle vetture di F1 di fondo classifica ha ribadito il pilota messicano della Force India.

sergio-perezSergio Perez ha già criticato in precedenza questa nuova F1 definendola “noiosa” ed ha esortato la Pirelli ad intraprendere scelte più aggressive per migliorare lo spettacolo per i tifosi e per il piacere di guida dei piloti.

“Quando si guarda la Gp2 è a dir poco imbarazzante vedere come queste vetture siano quasi veloci come una F1 di metà classifica, il nostro miglior tempo di oggi era solamente più veloce di circa due decimi di secondo rispetto al miglior crono fatto dalla qualifica della Gp2. Per questo credo che Pirelli dovrebbe intraprendere una strada più aggressiva per quanto riguarda la composizione delle mescole delle gomme” ha dichiarato il pilota messicano.

Perez ha proseguito dicendo che questi nuovi pneumatici sono troppo conservativi e che non garantiscono la competitività tale alle attuali monoposto, con un minore down-force rispetto alla passata stagione per via delle nuove regole entrate in vigore quest’anno.

“Avendo meno carico aereodinamico sulle vetture quest’anno Pirelli dovrebbe averci fornito delle gomme più prestazionali in modo tale da sopperire a tale mancanza di carico, invece non sta affatto aiutando noi piloti con queste scelte. Ad ogni briefing noi piloti chiediamo ripetutamente a Pirelli che ci forniscano materiale più performante per evitare che le gare non diventino noiose, speriamo che accolgano le nostre richieste” ha concluso Perez.

hembery-anteprima-gp-abu-dhabi-2011La risposta di Paul Hembery direttore di Pirelli Motorsport è arrivato subito definendo patetica questa polemica, affermando che quest’anno hanno dovuto cambiare approccio per il grosso cambiamento che hanno avuto le vetture.

“I pochi test pre-stagionali a disposizione assieme ad una nuova tipologia di monoposto non possono far si che sia tutto perfetto da subito, il materiale che si ha a disposizione è questo e le cose non possono sempre andare nel verso giusto, possono capitare dei giorni dove tutto va bene ed altri no. Questa è la natura del business e come scusa la trovo a dir poco patetica” ha concluso Hembery.

Dopo la travagliata stagione dello scorso anno Pirelli messa sotto pressione dalla FIA è stata costretta a rivedere la tipologia di costruzione degli pneumatici mettendo a disposizione mescole più conservative, però è anche vero che questo non fa di certo bene alla F1.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".