F1 | Raikkonen lascia la Lotus in anticipo?

Abu Dhabi, 2 novembre 2013 – Kimi Raikkonen minaccia la Lotus! Il finlandese potrebbe non correre gli ultimi due appuntamenti stagionali per il team di Enstone.

La crisi finanziaria della Lotus-Renault è ormai cosa risaputa, cosi come la questione Raikkonen, che non riceve il proprio compenso economico dal team.  La novità di oggi, però, parla di un Raikkonen molto loquace con i giornalisti, con i quali arriva addirittura ad un vero e proprio sfogo:

“A volte, non è molto bello sentirti dire che non sei veramente parte della squadra, e non hai gli interessi della squadra, anche se sei stato pagato zero euro per tutto l’anno”. Pesante la dichiarazione del finnico, che continua cosi: “Sono venuto ad Abu Dhabi solo perché spero si trovi un accordo su alcune questioni tra me e il team. Speriamo di risolverle e che si possa finire la stagione nel miglior modo possibile! A me piace correre ma indubbiamente lo faccio anche per soldi!”. 

lotus_teamLo scenario che si potrebbe delineare, darebbe qualche speranza all’italiano Davide Valsecchi di debuttare in F1 per le ultime due gare del mondiale 2013 . Tra l’altro, se cosi fosse, per il pilota comasco si tratterebbe di un notevole arrivo nella categoria regina, visto che la Lotus è attualmente in lotta per il secondo posto nel mondiale costruttori e quindi l’alta competitività della vettura sarebbe un fattore estremamente positivo per ben figurare.

La situazione spiacevole a cui fa riferimento, è stata sicuramente incrementata dagli attuali e tesi rapporti in seno al team tra Raikkonen stesso, il suo compagno di squadra e il management del muretto box. Una buona dose di malcontento, inoltre, si è aggiunta dopo i fatti dell’India (Raikkonen ha ricevuto un ‘esplicito’ team-radio nella quale lo si esortava a far passare il compagno Grosjean; l’episodio ha poi provocato una quasi-collisione tra i due). A tutto questo, se aggiungiamo il fatto che circa un mese è stato annunciato il passaggio in Ferrari, si può capire come il clima di Enstone sia alquanto tendente alla burrasca.

 


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".