F1 | Grosjean-Maldonado, la pepata coppia Lotus per il 2014

30 novembre 2013 – Nella giornata di ieri la Lotus ha ufficializzato la conferma di Romain Grosjean ed il raggiungimento dell’accordo raggiunto con Pastor Maldonado. I due piloti andranno a formare, l’anno prossimo, la coppia più ‘pepata’ dell’interno circus.

Formula One World Championship, Rd3, Chinese Grand Prix, Race Day, Shanghai, China, Sunday 14 April 2013.Adesso è quindi ufficiale. Pastor Maldonado si è assicurato un sedile anche per il 2014, andando a coprire il buco che si era venuto a creare in Lotus-Renault dopo la dipartita di Kimi Raikkonen.

Tralasciando tutte le dichiarazioni stampa di rito da parte sia del venezuelano che della Lotus, per il pilota ex Williams questa è sicuramente una grossa opportunità di carriera. Maldonado, si sa, è un pilota con la valigia. L’approdo ad Enstone è avvenuto soprattutto per due fattori: il primo riguarda la dote economica fornita dalle aziende filo-governative del suo paese, la seconda è data dal fatto che la Lotus è ancora al lavoro per il raggiungimento dell’accordo con la Quantum Motorsport. In sostanza: a Boullier serviva liquidità sicura e Maldonado, in tal senso, era l’opzione migliore.

Pastor, dal canto suo, però, oltre ad essere dotato economicamente è anche un pilota seriamente veloce e lo ha dimostrato in più di un’occasione. La vittoria a Barcellona lo scorso anno ne è l’esempio più fulgido. Che sia anche un driver dal rendimento abbastanza altalenante, è anche questo un dato di fatto. La Lotus, però, ha la seria possibilità di dargli la maturazione definitiva che gli serve, in modo da ritrovarsi in casa un pilota consistente e costante da affiancare al franco-transalpino Romain Grosjean.

Proprio questo aspetto merita un attimo di approfondimento. Boullier ha creato una line-up decisamente stravagante. I due piloti hanno uno stile di guida molto aggressivo e non si risparmiano alla lotta. Entrambi, negli ultimi due anni, sono stati oggetto di severe critiche da parte dei proprio colleghi. Allo stesso tempo hanno dimostrato entrambi di avere il piede pesante e le gerarchie all’interno del team saranno tutte da verificare. Il team Lotus ha cosi creato il potenziale per avere dei weekend eccezionali o, al contrario, disastrosi. Sperando, per Boullier ed il team, che l’amalgama possa essere trovata al più presto, riproponiamo qui un vecchio episodio risaltente al 2010, quando entrambi erano impegnati nel campionato GP2:


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento