F1 | Gli aggiornamenti della Ferrari non hanno funzionato

Singapore, 21 settembre 2013 – Delusione ieri a Singapore alla fine della seconde prove libere, Simone Resta e Pat Fry non si nascondono e ammettono che gli aggiornamenti portati non hanno funzionato.

Fernando-Alonso-Ferrari3Dopo i tanti annunci di Domenicali che ha sempre fissato Singapore come GP decisivo per le strategie di sviluppo della monoposto e come tappa di aggiornamento importante della Ferrari F138, ieri la Rossa ha deluso i tifosi e gli stessi addetti ai lavori.

“Le novità non hanno funzionato come ci aspettavamo”, queste le parole di Simone Resta, responsabile del progetto Ferrari di quest’anno. Ma a fargli eco, come se non bastasse a buttar giù il morale ai tifosi della Ferrari, ci pensa Pat Fry: “I nostri principali avversari sembrano avere qualcosa in più”.

Non resta che augurarsi che durante la terza sessione di prove libere si riesca a capire cosa ha funzionato e cosa no, difficile certo risolvere i problemi emersi, ma la speranza è l’ultima a morire e a rincuorare le parole di Alonso: “Non si può dire che questo sia stato un buon inizio perché non siamo stati competitivi. Dobbiamo risolverli, poi fare una grande qualifica, azzeccare la strategia e attaccare sempre”.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento