martedì, Ottobre 4, 2022

F1 | In Ferrari si indaga sulla debacle ungherese

Maranello, 3 agosto – Il direttore della Gestione Sportiva Stefano Domenicali ha ordinato agli ingegneri un’indagine approfondita sulle monoposto per comprendere a fondo i motivi della “sconfitta” nei confronti di Mercedes, Lotus e Red Bull.

stefano_domenicali_2Il calo vertiginoso di prestazioni iniziato in Canada preoccupa non molto Domenicali, il quale vuole accertarsi che non ci siano danni su telai o altri componenti: “Abbiamo deciso di analizzare a fondo le macchine per capire dove sia il problema e per scongiurare qualsiasi danno sulle vetture. E’ inspiegabile come le prestazioni siano calate così di colpo”.

L’inefficienza delle modifiche operate a partire dal GP di Spagna ed il cambiamento delle mescole, ora un misto tra compunds 2012 e 2013, ha allontanato progressivamente la Ferrari dalla vetta, facendole perdere anche la competitività sul passo gara, cavallo di battaglia delle prime gare.

“Abbiamo lavorato per migliorare le prestazioni in qualifica” ha continuato. “Ma così facendo abbiamo sacrificato troppo il passo gara. Per tornare agli standard delle prime cinque gare sarà importante capire a fondo il funzionamento degli pneumatici; bisogna fare come la Mercedes, grande assente a Silverstone, ma tra le migliori nella comprensione delle Pirelli”.

L’imolese ha concluso parlando del prossimo Gran Premio di Spa: “Quella belga è una delle piste più belle al Mondo; abbiamo già un pacchetto evolutivo pronto che spero ci permetterà di ottenere il massimo dei punti per far dimenticare le ultime trasferte e per allentare la pressione che grava su di noi”.

Ultimi articoli

3,657FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe