sabato, Ottobre 1, 2022

F1 | Il punto di metà stagione: McLaren e Williams

Torino, 8 agosto 2013 – McLaren e Williams, il primo bilancio di metà stagione per i due team “scomparsi” un pò dalla scena mondiale.

Storie di team dalla grande trazione alle prese con un “anno sabbatico” all’insegna della sofferenza ma della voglia di tornare grandi dalla prossima stagione.
Una stagione di transizione prima o poi capita a tutti, ci passò la Ferrari nel 2009, ci passano ora McLaren e Williams. Molti si chiedono che fine abbiano fatto, altri si sono ormai rassegnati a vedere i due team tra fine Top10 e metà classifica.

McLaren:  Una macchina che prometteva tanto di primo impatto, visti i risultati del 2012 si sperava in una stagione di nuovo in lotta per l’iride, l’ingaggio del giovane Perez doveva essere una svolta, tutti fattori che purtroppo hanno deluso, almeno per ora, le aspettative.
Una macchina sbagliata in partenza,  difficile da guidare e soprattutto in crisi con la gestione gomme. Il team di Woking ha pagato un pò il cambiamento Pirelli, aspetto che in molti hanno sofferto.
Jenson Button resta attualmente il migliore in termini di prestazioni, un quinto posto in Cina come miglior risultato. Sergio Perez  invece, accusa la scarsa esperienza da Top Team, causa anche una macchina non ottimale, un sesto posto in Bahrain è il suo miglior risultato fino ad ora.
Qualche segno di miglioramento si è visto in Ungheria, temperature alte e curve rapide in successione hanno aiutato la McLaren (settimo e nono posto) che da sempre aveva spadroneggiato in terra ungherse.
Whitmarsh e compagni lavoreranno ancora per migliorare la prestazione, nel 2014 la partership con Honda sarà uno dei punti fondamentali per tornare grandi.

Williams: Tutto nero per Sir Frank Williams dopo dieci gare, un solo punto per quello che la passata stagione era il miglior team outsider in assoluto. La Fw35 non ha nulla a che fare con l’auto del 2012, una vettura che purtroppo fa acqua sotto tutti i punti di vista. L’unico punto del team è merito di Pastor Maldonado in Ungheria. Valtteri Bottas, può vantare la miglior qualifica della stagione cn quel terzo posto in Canada che aveva fattosognare tutti i fan del team inglese, testimonianza delle buon capacità del finlandese.
Williams che proverà come McLaren a fare un piccolo passo in avanti per la zona punti, il lavoro per la vettura 2014 sarà quasi certamente anticipato.

Il futuro dei ue team dice Honda per la prossima stagione, una collaborazione che potrebbe dare buoni frutti per il rilancio.

Ultimi articoli

3,652FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe