F1 | Red Bull, Mateschitz: “La F1 non è più una vera competizione.”

Barcellona, 13 maggio 2013 – All’indomani del GP di Spagna, quinta prova del mondiale, Dietrich Mateschitz, patron della scuderia Red Bull Racing va giù duro contro l’attuale Formula 1 accusando le Pirelli di essere andate troppo oltre con lo sviluppo degli pneumatici per la stagione 2013.

Il GP di Spagna ha visto le due Red Bull Racing concludere la gara ai margini del podio con un quarto posto di Vettel ed un quinto posto di Webber ma ben lontane da Ferrari e Lotus che hanno conquistato il podio spagnolo. Come è noto, nonostante le due vittorie ottenute finora, il team austriaco da inizio stagione soffre di qualche problema di comprensione delle attuali mescole, fornendo prestazioni altalenanti tra una gara e l’altra.

Dietrich Mateschitz, finita la gara, si è letteralmente sfogato ai microfoni della rivista Autosport sostenendo:

“Questa Formula 1 non ha niente a che fare con le vere corse di auto. Si tratta solo di una competizione nella quale vince chi comprende maggiormente le gomme!”.

“Le vere corse sono diverse. Allo stato attuale noi non possiamo né ottenere il meglio dalla nostra auto, né i nostri piloti. Le qualifiche non esistono più, cosi come la lotta per la pole-position. Ogni pilota pensa solo a salvare gli pneumatici in ottica della gara. Per quanto ci riguarda, se vogliamo tirare fuori il meglio possibile dalla RB9, dovremmo effettuare nove o dieci pit-stop ad ogni gara!” ha tuonato Mateschitz.

Ovviamente la causa dello sfogo del patron austriaco è da ricercare nelle mescole Pirelli 2013 che risultano più aggressive e dal degrado più veloce rispetto al passato:

“Sì, l’obiettivo era quello di ottenere più suspense e spettacolo durante le gare, magari anche con qualche pit-stop in più per il cambio gomme ma non più di tanto, si è andati oltre il limite!”, ha dichiarato il patron austriaco.

Anche Helmut Marko è andato sull’argomento:

“Si può davvero pretendere che dobbiamo dire ai nostri due piloti, per tutto l’arco della gara, di fare attenzione e di salvare le gomme? Dobbiamo veramente cambiare il nostro set-up solo in funzione delle Pirelli? Mi chiedo cosa succederà, poi, quando questi guasti agli pneumatici si tradurranno in incidenti gravi!”.


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".