F1 | Ferrari, “casa chiusa”

E’ ancora Binotto a tornare sulla questione del possibile o meno arrivo di Cowell (ex capo motorista Mercedes) in Ferrari ed il Team Principal della Rossa esclude questa possibilità puntando ancora sugli effetti della riorganizzazione interna. Di fatto si chiude ancora ad una soluzione che possa prevedere nuovi innesti, come da molti auspicato e si prende tempo affidandosi esclusivamente agli uomini già presenti a Maranello. 

Una Ferrari chiusa quindi, blindata e non disposta ad accogliere chi – anche altri oltre a Cowell – che possano portare nuove idee e miglioramenti ad un sistema che non sta dando riscontri positivi, anzi.

“Cowell? Per quanto ne so, sta ancora svolgendo delle mansioni all’interno della Mercedes. Ad ogni modo, sono presenti altri tecnici molto bravi in Formula Uno, ma se mi chiedete se verranno in Ferrari, per il momento vi rispondo di no. Stiamo ancora valutando gli effetti nati dalla riorganizzazione, processo che richiede del tempo. Tutti si stanno assumendo le proprie responsabilità e stanno lavorano sodo. Ci stiamo concentrando sulla vettura per tornare ad essere competitivi il più in fretta possibile”.


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato