F1 | Brasile: la Ferrari punta tutto sulla mescola soft al via

La Ferrari partirà al via con la mescola soft, a differenza di Mercedes e Red Bull che partiranno con le super soft. Ad ogni modo sia Vettel che Raikkonen dovranno partir bene affinchè la loro strategia possa rivelarsi quella vincente.

La Ferrari ieri s’è giocata la carta della mescola soft. Il team di Maranello nel corso delle Q2 ha ottenuto con entrambi i piloti il miglior crono con le gomme a banda gialla, mentre sia Mercedes che Red Bull hanno ottenuto i loro migliori tempi con quelle a banda rossa.

La mossa fatta dal muretto box Ferrari è stata fatta nel momento giusto nel corso delle Q2, con l’imminente possibilità di pioggia sopra il circuito di Interlagos.

Per una volta il muretto box di Maranello ha azzeccato la giusta mossa, contrariamente a quanto accaduto nelle qualifiche del GP del Giappone a Suzuka. Invece sia Mercedes e Red Bull non hanno voluto rischiare, entrando subito con la mescola super soft ad inizio delle Q2.

Il team di Maranello ha spiazzato così i suoi diretti avversari in ottica gara. Sarà fondamentale fare una buona partenza da parte di Vettel e Raikkonen. Vettel dovrà cercare di mantenere la sua seconda posizione al via, mentre Raikkonen non dovrà farsi bruciare allo start dalle due Red Bull. Come è ben noto, la mescola super soft garantisce un maggior grip rispetto alla soft. I due ferraristi dovranno stringere i denti nel corso delle prime tornate, per poi approfittare del maggior degrado della super soft montate da Mercedes e Red Bull.

Secondo le simulazioni effettuate da parte della Pirelli, la mescola soft montata dalle rosse dovrebbe garantire uno stint più lungo di circa dieci giri rispetto ai piloti con le gomme super soft. Poi Vettel e Raikkonen potranno sfruttare una strategia più aggressiva nella seconda parte della corsa con le super soft.

Ma molto dipenderà anche dalla temperatura dell’asfalto sul circuito di Interlagos.  Nella giornata del venerdì nella simulazione del passo gara, la Ferrari ha avuto dei vistosi blistering sugli pneumatici posteriori a banda rossa. Ed oggi in gara è previsto ancor più caldo rispetto alla giornata di venerdì.

Ancora una volta il fattore pneumatici avrà un ruolo importante sulla vittoria del GP. Nella lotta tra Mercedes e Ferrari si potrebbe inserire la Red Bull. La monoposto anglo-austriaca ha dimostrato in questi ultimi GP di essere molto “gentile” sul consumo gomme, rispetto ai suoi avversari. I dubbi sono tanti, in un GP che si preannuncia tutt’altro che scontato.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com