F1 | Ferrari aggiornerà il motore a Melbourne

Gene Haas rivela che a Maranello stanno già evolvendo il propulsore.
La Ferrari nel 2016 è obbligata a vincere: il presidente Marchionne lo ha ribadito più volte e la tensione a Maranello è alta, per questo hanno completamente stravolto la SF16-H rispetto alla SF15-T, modificando ogni componente. Tra queste c’è soprattutto la power unit, che è stata ridisegnata per avere un layout più simile a quello Mercedes, e quindi ricavare più potenza. Gene Haas, proprietario dell’omonima scuderia, ha però dichiarato ad Autosport che il Cavallino sta tenendo un ritmo di sviluppo altissimo:
“La power unit che stiamo usando adesso non è la stessa che useremo a Melbourne. Adesso ci hanno chiesto di fare molti giri per verificare se ci sono problemi con il nuovo progetto. Probabilmente hanno diversi pacchetti di motore differenti fra loro, di cui stanno verificando l’affidabilità”.
La Ferrari, quindi, sembra aver portato ai test di Barcellona versioni diverse della propria power unit, per verificare quale funziona meglio e ha un livello di affidabilità maggiore. Inoltre, l’evoluzione che arriverà già in Australia dimostra lo sforzo enorme che sta facendo il Cavallino per contendere il titolo alla Mercedes. Del resto il divario nel 2015 era ancora grande, e serve uno sforzo titanico per raggiungere la stella a tre punte, che nel progetto F1 ha investito e sta investendo capitali ineguagliati.
Questa notizia dimostra l’approccio aggressivo che hanno adottato a Maranello già dal 2015, dopo anni in difesa, ed è di buon auspicio per il futuro prossimo e più lontano, vista la rivoluzione regolamentare in arrivo nel 2017. L’approccio d’attacco ha permesso alla Ferrari di vincere tre gare nel 2015, e quest’anno le aspettative sono molto più alte.  E’ necessario ribattere colpo su colpo, e possibilmente anticipare gli avversari. E’ questo l’unico modo per sperare di vedere la Rossa sul gradino più alto del podio, e chissà, vincere il mondiale.


Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.