F1 | Arrivabene: la rivoluzione che serve alla F1 (e alla Ferrari)

26 gennaio 2015 – Maurizio Arrivabene ha espresso la sua idea riguardo i cambiamenti che la F1 dovrebbe attuare nel prossimo futuro.

Maurizio Arrivabene, da pochi mesi nuovo team-principal della Ferrari, tramite il sito ufficiale della Scuderia di Maranello ha riconosciuto che il mondo della F1 ha bisogno di una vera e propria rivoluzione, di un cambio di passo imponente e definitivo al fine di non perdere l’appeal dei tifosi e soprattutto delle nuove generazioni.

pull_pushTante le tematiche toccate da Arrivabene, la maggior parte dei quali in sintonia con quelli che sono i punti che meno piacciono della F1 moderna, quella stessa F1 che ha subito la più grande rivoluzione tecnica della sua storia appena un anno fa: la potenza delle power-unit, per prima cosa, argomento di discussione in questo periodo dopo che una delle proposte più recenti vuole un aumento fino a 1000 cavalli, affinché la F1 torni ad essere la vera, unica ed incontrastata regina del motorsport a quattro ruote; l’estetica delle vetture, componente fondamentale che dovrebbe lasciare gli spettatori senza fiato; il sound, infine, altro aspetto “sensoriale” cosi importante ed intenso (e ad oggi cosi snaturato) che a detta del team-principal Ferrari dovrebbe lasciare i tifosi con i capelli ritti come ad un concerto heavy-metal.

Power Unit FerrariLe tematiche toccate dal direttore della GeS, quelle relative all’aumento dell’appeal della F1 in giro per il mondo, trovano largo consenso dagli “addetti ai lavori” e dagli appassionati. Quello che però risulterebbe più di difficile attuazione riguarderebbe le tematiche tecniche: difficile pensare ad un aumento cosi drastico di potenza senza pensare ad un netto cambio della regolamentazione attualmente vigente sui propulsori. E’ fuori discussione che questo cambio eventuale sarebbe non gradito ma graditissimo in quel di Maranello (e forse non solo li), dati gli scarsi risultati del progetto 2014 in termini di power unit. L’unico piccolo-grande intoppo consisterebbe nella Mercedes, probabilmente poco incline a modificare quanto firmato e sottoscritto – da tutti – qualche anno fa in tema di motori.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento