domenica, Settembre 25, 2022

F1 | Il momento di Fernando Alonso

19 febbraio, 2013 – Se qualcuno affermasse che Fernando Alonso, alla vigilia della partenza del suo 2013 agonistico, sia un pilota tranquillo e sereno, difficilmente risulterebbe credibile agli occhi della moltitudine di addetti ai lavori. Nervi tesi, faccia scura, dichiarazioni al vetriolo e lancio di frecciatine nei confronti del team RBR sono il denominatore comune delle sue uscite pubbliche dal 25 novembre scorso, giorno del Gran Premio del Brasile ad Interglaos.

Tutti sappiamo com’è andata e tutti sappiamo come la sua rabbiosa voglia di vincere sia stata soffocata quel giorno. Consapevole del suo indiscusso talento e della sua forma strepitosa avuta lungo tutto il 2012, Alonso ha dichiarato, in sede di presentazione della nuova F138 a Maranello, che l’anno appena passato sarà difficile da ripetere. Si riferisce, chiaramente, al susseguirsi di sue prestazioni monstre che, 19 volte su 20, non sono state coadiuvate dalle prestazioni della sua vettura. Tra le righe questo messaggio è un chiaro, ennesimo, squillo di tromba rivolto alla scuderia di Maranello.

Il momento di Fernando Alonso non è facile. Consapevole della sua forza e delle potenzialità, sulla carta, della Ferrari, è doveroso dover puntare al doppio titolo mondiale ad ogni stagione. Nei suoi primi tre anni in rosso tutto ciò non è avvenuto e mai per colpa sua.

Nel 2010 una scellerata gestione della strategia al box gli hanno impedito di difendere i punti di vantaggio sui rivali da cui partiva nell’ultima corsa. Nel 2011 una macchina palesemente inferiore alle concorrenti non lo ha mai messo in lotta per il titolo. Il 2012 è partito, tecnicamente, sulla falsariga del 2011 ma sembrava potesse esserci la base per una furiosa quanto improbabile rimonta al vertice. Improbabile rimonta, appunto. Perché pur consapevole delle proprie qualità, in questa F1 moderna non si arriva ad alcun obiettivo se non sei supportato da un mezzo sufficientemente competitivo.

Fernando Alonso ha quasi 32 anni, è la sua quarta stagione in Ferrari. Il blasone e la storia di Maranello potrebbero non essere sufficienti a tenere a bada la sua fame di vittorie qualora si troverebbe di fronte ad un’altra stagione in salita.

Francesco Svelto
Francesco Svelto
Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Ultimi articoli

3,650FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe