F1 | Red Bull a Monaco nuovo Monkey-Seat e telecamere

Monaco, 22 maggio 2014 – Anche la Red Bull continua il suo sviluppo aerodinamico nel tentativo di rincorrere e ridurre il GAP con la Mercedes W05.

Prima modifica, imposta però dalla FOM e poi dalla FIA, è il riposizionamento delle camera-car all’esterno del musetto. La Federazione ha infatti chiarito i dubbi in merito al posizionamento delle telecamere ed ha obbligato la Red Bull a montare le telecamere esternamente al musetto anteriore, come mostrato dai disegni presenti nel regolamento tecnico.

Adrian Newey ha dovuto quindi rivedere il disegno del musetto e ha optato per una soluzione ad ali di gabbiano, eliminando contestualmente anche il gradino sul muso che si formava a causa della presenza del vano di alloggiamento delle camera-car.

muso

La seconda importante novità portata dalla Red Bull a Monaco è l’installazione di un Monkey-Seat sopra l’aletta sotto il terminale dello scarico motore, già presente dall’inizio della stagione. Il nuovo monkey (dettaglio 2) è fissato proprio sopra la vecchia aletta (dettaglio 1). Una doppia soluzione quindi che dovrebbe incrementare i livelli di carico al posteriore della RB10 e consentire a Vettel e Ricciardo di poter avere più controllo del posteriore nella fase di trazione.

monkey


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento