F1 | Red Bull e Ferrari filosofie diverse

Roma, 18 Marzo 2013 – La Red Bull ha apportato qualche modifica alla vettura a Melbourne rispetto alla configurazione provata a Barcellona negli ultimi test.

Le modifiche hanno riguardato la zona posteriore della monoposto, con l’utilizzo di un nuovo diffusore. Nella foto di comparazione più sotto, è possibile vedere le differenze tra la vecchia soluzione (parte alta) e la nuova soluzione (parte bassa).

Due le modifiche apportate, la prima riguarda l’eliminazione di uno dei due profili verticali presenti nella parte interna del diffusore (la Ferrari ne ha addirittura tre). Questi profili servirebbero ad indirizzare meglio il getto d’aria proveniente dai gas di scarico, Adrian Newey eliminando uno di questi profili, ritiene probabilmente che il suo flusso sia già ottimamente indirizzato nella zona desiderata del diffusore. Ricordiamo infatti come la Red Bull utilizzo dei pozzetti di scarico a “rampa” ad effetto Coanda, mentre la Ferrari utilizza degli scarichi a bulbo, posti a sbalzo sul diffusore a semi-effetto Coanda.

red_bull_conf

La seconda modifica riguarda invece le estremità del gurney flap sopra al diffusore. E’ stata eliminata la parte di “raccordatura” del flap con il diffusore. Curiosamente anche questa soluzione è in controtendenza con quanto fatto invece dalla Ferrari, vedi foto sotto.

Ferrari_diffusore_melbourne

 

Twitter: @antoniogranato


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato