F1 Monza 2015: Come si preparano i team

Il Gp d’Italia è ormai alle porte e ci si appresta a vivere una gara che, dal punto di vista tecnico, riproporrà, ancora una volta, soluzioni aerodinamiche da basso carico e in taluni casi forse anche estreme.

Le caratteristiche uniche del circuito di Monza, infatti, esaltano le capacità velocistiche delle varie monoposto, richiedendo quindi un’elevata capacità di penetrazione aerodinamica e tanti cv motore. Un tracciato su cui si possono raggiungere velocità di punta da capogiro, come quella registrata da Montoya su McLaren nel 2005 pari a 372,2 km/h (registrata durante lo svolgimento di test pre-gara).

per continuare a leggere questo articolo clicca qui o sul banner sotto:

ilfatto_j


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato