F1 | Austin dal punto di vista della Power Unit

2 Novembre 2014 –  Analizziamo  le richieste in termini di carico sulla Power Unit per l’ appuntamento di  Austin, Texas.

Siamo giunti al termine della pausa invernale, i prossimi tre appuntamenti sanciranno il vincitore del mondiale piloti. Col costruttori già assegnato, e il piloti che è nella direzione della stella a tre punte, resta la medaglia di bronzo all’affidabilità.

Austin circuit

Il circuito delle americhe rappresenta una notevole sfida per le monoposto di quest anno, esso infatti è costituito da diversi settori che nel complesso, formano un tracciato molto impegnativo.

L’alternanza di tratti veloci, le variazioni altimetriche, e i repentini cambii di direzione del primo settore, non fanno altro che incrementare lo stress sulla power unit. Nelle fasi finali del campionato ciò è rilevante poichè, sopratutto in casa Mercedes, il mondiale piloti è contesissimo e un deficit di affidabilità potrebbe decretare la vittoria di uno o dell’altro.

Il secondo settore, anch’esso molto veloce, stresa maggiormente unità termica e MGU-H, non sottovalutabile anche la rilevanza del recupero di mgu-k, sopratutto in fase di staccata in curva 11.

L’ultimo settore invece, è un classico “tilkiano” costituito da curve nette, condizione che costringe la turbina e i sistemi annessi ad un super lavoro. Già in questo weekend Vettel ha scelto di partire dalla pit-lane, sostituendo preventivamente la power unit, opportunità paventata ma non attuata dal team Ferrari con Alonso.

 

Scala stress componenti dove 1 è il minimo, 5 il massimo.

Motore a Combustione interna: 4
MGU-K: 4
MGU-H: 4
Batterie: 4
Consumo carburante: 3
Recupero di energia: 4

 Riepilogo utilizzo componenti

Pilota Vettura Termico Turbo MGU-K MGU-H Batterie Centraline
Vettel Red Bull 5 5 5 5 5 5
Ricciardo Red Bull 5 4 5 4 4 5
Hamilton Mercedes 5 5 5 5 4 4
Rosberg Mercedes 5 5 5 5 4 4
Alonso Ferrari 5 5 5 5 5 5
Raikkonen Ferrari 5 5 5 5 5 5
Grosjean Lotus 5 5 5 5 4 4
Maldonado Lotus 6 5 5 5 5 4
Button McLaren 5 5 5 5 4 4
Magnussen McLaren 5 5 5 5 4 4
Hulkenberg Force India 4 4 4 4 4 3
Perez Force India 4 4 4 4 4 3
Sutil Sauber 5 5 5 5 4 5
Gutierrez Sauber 4 5 5 5 4 5
Vergne Toro Rosso 6 5 5 5 5 5
Kvyat Toro Rosso 6 5 5 5 4 4
Massa Williams 5 5 5 5 3 4
Bottas Williams 5 5 5 5 4 4
Bianchi Marussia 5 5 5 5 4 5
Chilton Marussia 5 5 5 5 4 5
Kobayashi Caterham 5 5 5 4 3 4
Ericsson Caterham 5 5 5 5 3 4

 

Seguici su Facebook


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...