F1 | Il FRIC Mercedes potrebbe essere comandato pneumaticamente

Melbounre, 15 Marzo 2013 – Il FRIC il nuovo sistema anti rollio e anti-bechegio presentato dalla Mercedes sulla sua W04 sembra dare i risultati sperati ed in molto ora cercano di capire il suo funzionamento ma anche il suo aspetto.

A correre in soccorso degli appassionati, amanti delle innovazioni tecniche e degli ultimi ritrovati ci pensano i tantissimi fotografi sparsi nel paddock. Grazie a loro ecco che possiamo vedere alcuni parti che compongono il FRIC acronimo di “Front and Rear Interactive Control”; “Controllo Interattivo dell’anteriore e posteriore” che vi avevamo descritto in questo [articolo]

Nella foto possiamo vedere due di quelli che in gergo tecnico vengono chiamati “attacchi rapidi”, ovvero due innesti di tubazioni idrauliche. Generalmente questi tipi di innesti vengono utilizzati per resistere alle elevate pressioni che appositi liquidi speciali esercitano quando sottoposti a compressione dagli organi meccanici che generano o smorzano un movimento.

fric

 

In fondo nella foto è possibile poi scorgere delle tubazioni pneumatiche (presumibilmente solo aria) che potrebbero assolvere al compito che nel caso delle sospensioni attive veniva svolto dalla componente elettrica, ovvero di comando dell’intero sistema. Il FRIC infatti è ritenuto assolutamente legale in quanto non è gestito dall’elettronica, vietata dal regolamento tecnico, ma potrebbe invece essere gestito, in qualche modo, da dei comandi pneumatici.

Vedremo se questa nostra personalissima teoria si dimostrerà fondata o meno.

@antoniogranato


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato