F1 | Ferrari SF21, All-in sul motore

F1 – Si punta tutto sul motore. Unico elemento che il regolamento ha permesso di modificare liberamente senza limitazioni e che non richiedeva gettoni per gli aggiornamenti. 

La SF21 di fatto rimane una copia della SF1000, seppur vero che il regolamento non permetteva grossi interventi, la Ferrari però non ha modificato quasi nulla della “veste” aerodinamica esterna. Eccezione fatta per il musetto che ha visto un leggere arrotondamento laterale e una rivisitazione del bulbo o becco anteriore per tentare di ridurre il più possibile la resistenza all’avanzamento.

Il lavoro grosso a Maranello è stato svolto sul motore, rivisto completamente, e che ha comportato poi la rivisitazione del retrotreno, zona sensibile all’installazione del motore. Se infatti, come si è detto, la PU è stata completamente modificata anche come disposizione di alcuni importanti elementi, le modifiche al posteriore (retrotreno e sospensione) oltre che necessarie, sono divenute fondamentali e obbligate.

immagine gentile concessione VandoneFilm

Le speranze quindi risiedono in come e quanto il motore potrà rispondere al deficit di potenza dello scorso anno. Se le punizioni raccontate (e poi smentite) da Salo e le penalità menzionate da Terruzzi nel servizio del TG5 ora sono state superate e smaltite, https://www.f1sport.it/2021/03/f1-ferrari-ed-il-motore-piu-potente-dopo-le-penalita-patite-nel-2020/ non ci resta che attendere e verificare come il nuovo motore senza più “freni” risponderà alle attese dei tecnici in rosso e dei tanti tifosi.


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato