F1 | Tecnica | Così la Ferrari ha corso in Texas

La Ferrari si è presentata ad Austin per il GP degli USA portando in pista degli aggiornamenti tecnici interessanti che hanno riguardato principalmente l’ala posteriore della F14T. Allo stesso tempo ha continuato a lavorare sulla raccolta dei dati in pista, informazioni sui flussi aerodinamici che aiuteranno i tecnici di Maranello a progettare la vettura del 2015.

Ad Austin la F14T si è presentata in pista con delle importanti novità sull’ala posteriore, aggiornamenti riguardanti principalmente le due paratie laterali.

fer_Sky

Per prima cosa è stato rivisto la parte terminale dei profili verticali eliminando il vistoso taglio dietro gli slot orizzontali e rendendo le paratie più lineari e riportandole a pochi centimetri sotto l’altezza massima consentita. (vedi det.1 tratteggio)

Anche gli slot orizzontali sono stati rivisitati riducendoli da sei a cinque e accorciando leggermente la loro lunghezza massima (vedi det.3 riquadro).

Per continuare a leggere: clicca qui


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento