F1 | Tecnica: poche novità ad Austin

Austin, 31 ottobre 2014 – Tecnica | Non certo molte, le novità tecniche viste ad Austin durante le consuete verifiche della FIA del giovedì. D’altronde ci si sta avvicinando alla fine del campionato e i team sono sempre più concentrati allo sviluppo delle monoposto del 2015.

Tra i pochi team a portare ancora qualcosa di nuovo c’è la McLaren con il suo muso a pellicano, una soluzione utilizzata già da alcuni team della concorrenza e che ora anche la McLaren impiega nella speranza di recuperare carico all’anteriore, nota dolente di questa vettura.

muso_pell_mcl

Anche la Force India non resta ferma e continua a sviluppare la sua VJM07, adottando per la di Austin una nuova ala posteriore. Nella foto sotto è possibile vedere coome siano state aumentate di numero e dimensioni gli slot orizzontali sulle paratie laterali dell’ala e come sia stato modificato la parte alta dell‘end-plate con un “taglio” più prunaio proprio subito dietro gli slot orizzontali. Soluzione che dovrebbe migliorare l’aerodinamica in una zona molto sensibile dell’ala eliminando le turbolenze generate dal distacco del flussi.

ala_post_India

Per quanto riguarda invece le novità portate in Texas dalla Lotus, anche se in ottica 2015, vi rimandiamo all’articolo redatto ieri che trova a questo link: http://www.f1sport.it/2014/10/30/f1-muso-sperimentale-lotus-per-2015/ dove analizziamo il muso della Lotus della prossima stagione.



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato