F1 | I musi delle monoposto 2015

Più belli e più corti, per soddisfare estetica e tecnica: previste novità dalla prossima stagione, nei “becchi” delle protagoniste del Mondiale.

Con l’approvazione del nuovo regolamento tecnico a fine giugno scorso la Federazione Internazionale ha cercato di porre rimedio agli antiestetici musi a formichiere, che molti team hanno realizzato sulle loro vetture.

Un regolamento per certi aspetti ben più complesso, che pone delle misure e delle aree in grado di eliminare le soluzioni a “becco” realizzate da più di qualche progettista. Il regolamento tecnico, infatti, impone in tre punti ben precisi della vettura delle aree che sembrano non lasciare molta libertà progettuale.

muso_monoposto_2015

La prima misura da rispettare è quella della sezione posta a 150mm davanti l’asse delle ruote anteriori, che deve avere un’area non superiore ai 60,000mm2. La seconda misura da rispettare invece è quella posta a 150mm dietro il punto più avanzato della vettura, che non deve eccedere i 20,000mm2. Quest’ultima sezione inoltre non deve essere avere una larghezza superiore ai 330mm.

Più avanti nella zona dove i progettisti hanno realizzato gli antiestetici “musi a formichiere” o “becchi” il regolamento tecnico 2015 impone una sezione che, 50mm dietro il punto più avanzato della vettura, dovrà avere un’area massima di 9000mm2 ed una larghezza non superiore ai 140mm.per continuare a leggere clicca qui: 

http://sport.sky.it/sport/formula1/2014/09/17/mondiale_f1_2014_analisi_tecnica_musi_regolamento_2015.html


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato