F1 | Cambia il GP, la Ferrari no: stessa aerodinamica

Roma, 24 settembre 2014 – Dall’Ungheria a Singapore senza cambiare volto: è stata questa la scelta tecnica della Ferrari, che ha deciso di mantenere lo stesso pacchetto aerodinamico da alto carico. Sul tracciato asiatico cittadino non ha trovato spazio nemmeno il tanto atteso diffusore posteriore, provato a Monza nelle sessioni libere. 

Ala anteriore – Il tracciato richiede ovviamente un massimo livello di carico aerodinamico e la Ferrari ha installato sulla F14T delle ali, utilizzate in Ungheria, dotate di flap superiori dal profilo più squadrato e più ampi possibili, ripristinando inoltre gli Upper-Flap che erano stati rimossi in occasione del veloce GP di Monza.

ala_ant_fer_sin

Anche la piccola aletta orizzontale fissata sulla parte interna della paratia è stata utilizzata nuovamente per incrementare il carico e migliorare lo scorrimento dei flussi dell’aria in una zona sensibile del profilo della Ferrari F14T.

slot_ant_fer_sin

Ala posteriore – Anche l’ala posteriore, ovviamente, è stata riadattata per alti livelli di carico, riprendendo anche in questo caso, la specifica alare utilizzata in Ungheria. E’ stata incrementata l’incidenza del flap superiore e aumentato, per questo motivo, il numero di slot sulle due paratie verticali in modo da diminuire le turbolenze generate all’estremità. Utilizzato nuovamente il main-plane con il bordo d’attacco leggermente curvo come indicato dal tratteggio azzurro.

Monkey-Seat – Anche il Monkey-Seat è tornato ad essere utilizzato sul tracciato di Singapore senza alcuna modifica di rilievo ma nella stessa configurazione dei GP precedenti. Scelta obbligata per ottenere più down-force possibile sull’asse posteriore della macchina. strategia non del tutto corretta, ma che ha dimostrato come su piste in cui conta l’inserimento in curva e la trazione in uscita non sia poi così lontana dalla concorrenza… Mercedes a parte ovviamente.

Per continuare a leggere clicca sul link qui sotto:

http://sport.sky.it/sport/formula1/2014/09/24/mondiale_f1_2014_ferrari_antonio_granato_analisi_aerodinamica_pre_gp_giappone.html



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento