F1 | Tecnica: Red Bull modifiche all’ala anteriore

5 ottobre 2013 – Come consuetudine ormai, la Red Bull scopre i suoi aggiornamenti tecnici dalla mattinata del sabato. E qui in Corea ha mostrato una nuova ala anteriore con dei dettagli interessanti.

Per prima cosa sono stati modificati gli upper-flap aumentando il numero di profili da 2 della versione precedente a 3 in quella attuale.

Ma cosa ben più particolare è l’installazione di due piccoli profili verticali sul più basso dei due profili principali dell’ala. Indicati nella foto sottostante sono posti, dietro l’upper- flap e dovrebbero svolgere una funzione di deviatori di flusso per spostare all’esterno della vettura le turbolenze generati da quella zona dell’ala. Ricordiamo infatti che le ali anteriori, attualmente utilizzate in F1 (dall’anno prossimo saranno leggermente meno larghe), hanno anche la funzione di proteggere le gomme anteriori dall’impatto aerodinamico dell’aria, cercando di abbassare il drag totale della vettura. Con queste due appendici, si cerca quindi, di far scorrere i flussi turbolenti esternamente al pneumatico per non pagare troppo in termini di resistenza.

dpl_

La soluzione è stata inizialmente provata durante le terza sessione di prove libere e poi confermata per le qualifiche e quindi la gara.


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato www.antoniogranato.com