lunedì, Novembre 28, 2022

F1 | Tecnica: La McLaren non si arrende

Suzuka, 11 ottobre 2013 – Con la maggior parte dei team impegnati nella proegetazione della vettura del 2014 pochissime sono state le novità viste nei box di Suzuka. Una delle poche ad apportare ancora qualche modifica significativa è stata  la Mclaren. 

La squadra di Woking dopo aver equipaggiato in Korea la solo vettura di Button della nuova ala anteriore, passa anche a Perez la nuova soluzione. Evidentemente l’ala deve aver funzionato come si aspettavano i tecnici inglesi che quindi confermano la soluzione anche sul circuito da alto carico aerodinamico come Suzuka.

Nella foto sotto potete vedere la differenza tra l’ala “standard” di Perez in alto e quella modificata (sotto) di Button. Le immagini si riferiscono al GP di Coreae mostrano come i punti di fissaggio tra flap e piloni siano stati arretrati sensibilmente.

ala_mclaren_corea_jap

 

Questa soluzione mantiene libera dai piloni un’area maggiore del flap e cerca di sfruttare la maggior superficie del flap possibile nel tentativo di recuperare carico aerodinamico. C’è anche una seconda ipotesi ovvero quella, provata da molti lo scorso anno (McLaren compresa) di far torcere l’ala anteriore per variarne l’angolo di calettamento e l’incidenza dell’ala. In  questo modo si tenta di ottenere una diminuzione di carico all’aumentare della velocità molto utile sui lunghi rettilinei della Korea come sugli allunghi del circuito di Suzuka.

Molti sono stati i test introdotti quest’anno per combattere la sempre maggiore flessibilità delle ali anteriori, ma evidentemente si tenta ancora di riuscire a realizzare ali che siano conformi sotto le forze applicate nei test di verifica, ma che poi riescano a flettere sotto le forze ben maggiori generate in pista dall’impatto aerodinamico.

ala_mclaren_japan

 

All’interno dei cerchi, sono evidenziati gli arretramenti dei piloni rispetto al flap.

Rimosso invece il piccolo “imbuto” sul fondo posteriore della vettura (in stile Red Bull) e ripristinata la vecchia versione con una sola paratia a guidare i gas di scarico motore verso la zona diffusore.

diff_mclaren_crea_giappone

Sicuramente è degno di nota il grosso impegno di tutta la sqaudra McLaren nel tentativo di recuperare qualche altro punto prezioso in un annata decisamente disastrosa per il team.


Antonio Granato
Antonio Granato
F1Tech JO -- Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk -- ex AZ Technical Engineer -- Contributor: http://ilfattoquotidiano.it and ChronoGP -- FIA accredited Twitter: @antoniogranato www.antoniogranato.com
3,668FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe