F1 | Tecnica: Pochi interventi su Red Bull e DRD su Mercedes

4 ottobre 2013 – Poche modifiche sulla Red Bull riguardanti solo l’ala posteriore e Mercedes che prova ad utilizzare il DRD.

Ovviamente squadra che vince non si cambia e la Red Bull sembra seguire questa massima calcistica non modificando la ottima RB9. Un solo intervento per ora sulle paratie dell’ala posteriore che diminuisce il numero di slot da 5 a 3, modifica dovuta da un incidenza dell’ala, ovviamente minore, rispetto a quella utilizzata a Singapore.

Red_bull_corea_post

Identica l’ala anteriore che quindi, come la maggior parte dei team, è stata mantenuta nella specifica del GP precedente. [Vedi Foto]

Da segnalare anche il test eseguito dalla Mercedes con il proprio DRD sulla sola vettura di Rosberg.

DRD_Mercedes_Corea



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento