lunedì, Febbraio 6, 2023

F1 | Jerez: Soluzioni dubbie per Ferrari e Caterham

Jerez, 6 febbraio 2013 – In questa seconda giornata di test a Jerez è la Ferrari che sta animando il dibattito tecnico sia tra gli addetti ai lavori che tra gli appassionati più attenti. La Scuderia di Maranello da questa mattina sta testando varie soluzioni agli scarichi motori ed una in particolare ha attirato un po’ l’attenzione generale.

A dire il vero la squadra che ha sollevato un primo brusio è stata la Caterham, già dalla presentazione della nuova CT-03 di ieri, qualcuno si era accorto di una soluzione del tutto nuova inserita nei pozzetti che ospitano gli scarichi motore. Si tratterebbe di un piccolo profilo o convogliatore che aiuterebbe ad indirizzare i gas di scarico del motore nella zona diffusore. Questa soluzione aiuta a diminuire le dispersioni di gas in altre zone, convogliando così, una quantità maggiore di gas caldi al diffusore, rendendo ancora più efficiente l’intero sistema sistema basato sull’effetto Coanda.

caterham_scarico

 

La Ferrari questa mattina avrebbe impiegato una soluzione simile. Il condizionale è d’obbligo perché, dalle foto scattate quest’oggi, non è stato possibile verificare con esattezza che tipo di soluzione fosse stata impiegata sulla F138. Da l’immagine seguente infatti si intravede, anche nel pozzetto degli scarichi della Ferrari F138, la presenza di qualche soluzione simile a quella della Caterham CT-03. Anche in Ferrari hanno confermato che le prove di oggi sono state concentrate sullo studio di varie soluzioni allo scarico, quindi è probabile che in quella zona sia stato inserito qualche nuovo elemento che ieri non era stato provato.

ferrari_scarichi

Il problema di cui vi parlavamo all’inizio riguarda la legalità di queste soluzioni. Qualcuno ha infatti sollevato dei dubbi sulla possibilità di inserire nei pozzetti delle soluzioni che aiutassero ad indirizzare il gas di scarico. L’articolo 5.8.4. del regolamento tecnico del 2013 infatti sembrerebbe vietare soluzioni di questo tipo che di fatto per il momento sembrano essere impiegate.

Ricordiamo che essendo ancora in fase di test non è possibile per gli altri team formulare reclami, pertanto se queste soluzioni dovessero continuare ad essere usate, si dovrà attendere la prima verifica tecnica prevista a Melbourne, prima delle sessioni ufficiali del GP d’Australia.

Di seguito il paragrafo del regolamento tecnico 2013:

  1. 5.8.4  Once the exhaust tailpipes, the bodywork required by Article 3.8.4 and any apertures permitted by Article 3.8.5 have been fully defined there must be no bodywork lying within a right circular truncated cone which :
    1. a)  Shares a common axis with that of the last 100mm of the tailpipe.
    2. b)  Has a forward diameter equal to that of each exhaust exit.
    3. c)  Starts at the exit of the tailpipe and extends rearwards as far as the rear wheel centre line.
    4. d)  Has a half-cone angle of 3° such that the cone has its larger diameter at the rear wheel centre line 

Twitter: @antoniogranato

Twitter: @f1sportit

Antonio Granato
Antonio Granato
F1Tech JO -- Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk -- ex AZ Technical Engineer -- Contributor: http://ilfattoquotidiano.it and ChronoGP -- FIA accredited Twitter: @antoniogranato www.antoniogranato.com

Ultimi articoli

3,685FollowersFollow
1,140SubscribersSubscribe