F1 | Tra problemi di affidabilità ed aggiornamenti tecnici

Bahrain, 1 marzo 2014 – F1 –  Prove travagliate per tutti, quest’oggi in Bahrain. Anche la Ferrari ha passato molto tempo ferma al box in mattinata, per poi concludere i test, a quanto si dice, senza l’MGU-K (il Kers).

Intanto sono proseguite, seppur in modo ridotto delle prove comparative tra le soluzioni nuove e quelle precedenti.

Da segnalare delle piccole modifiche, già nei giorni passati, ai condotti dei freni posteriori con l’inclinazione di alcuni profili tra gomma e diffusore.

condotti_freni

 

Durante il primo giorno di test la Rossa sembra aver provato anche una soluzione del cofano motore più allargata nella zona del tubo di scarico. Una modifica provata però solo il primo giorno di test di questa seconda sessione e, per il momento, non più reimpiegata in pista. Evidentemente non ha fornito i miglioramenti che si cercavano in termini di raffreddamento.

sca_com_fer_bah

Infine una novità interessante arriva anche dalla Toro Rosso, che oggi in Bahrain ha portato una nuova versione di musetto.

musi3

Come è evidente nel disegno dei due musetti sopra (in alto la nuova versione) si è aumentata la dimensione della “canale” centrale del muso per far confluire, nella parte bassa della vettura, una quantità maggiore d’aria. Questo si è ottenuto arretrando ancor di più la parte alta del telaio e lasciando scoperto maggiormente il cosiddetto “muso a formichiere”. I piloni infatti risultano inclinati all’indietro mentre nella precedente versione erano assolutamente verticali.

Antonio Granato
Antonio Granato
F1Tech JO -- Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk -- ex AZ Technical Engineer -- Contributor: http://ilfattoquotidiano.it and ChronoGP -- FIA accredited Twitter: @antoniogranato www.antoniogranato.com

Ultimi articoli

3,745FollowersFollow
1,110SubscribersSubscribe
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com