F1 | Test Bahrain, Day 3: Massa stupisce, problemi per tutti gli altri

1 marzo 2014 – Penultimo giorno di test ufficiali per la F1 prima della partenza per l’Australia. Felipe Massa e la sua Williams FW36 dettano legge sul tabellino dei tempi. La Red Bull non completa neanche un giro ma in generale, oggi, vi sono stati problemi per tutti. Ferrari apparentemente lenta nella simulazione gara. 

Con il tempo di 1’33”258, è la Williams-Mercedes di Felipe Massa a conquistare il tempo più veloce mai segnato in questa sessione di test in Baharin. Il brasiliano e il suo nuovo team oggi hanno alternato il consueto programma di test a delle pure prove di prestazione effettuate con le PZero Red Super-soft, visto che per Massa, cosi come per altri piloti, questo è stato l’ultimo giorno di test prima dell’Australia.

Mercedes non immune da problemi anche oggi. Nico Rosberg ha passato buona parte della mattinata al box. Solo quando il team ha cambiato il motore alla W05, il tedesco è andato in pista portando più di 100 giri in cascina.

Di tutte le giornate di test svolte dalla Red Bull in questa fase iniziale della stagione, sicuramente quella odierna è stata la peggiore di tutte. Sebastian Vettel, in mattinata, ha percorso soltanto quattro curve del circuito del deserto prima che la sua Red Bull si ammutolisse. Per il campione del mondo in carica, i test pre-stagionali si sono chiusi qui. All’attivo soltanto 85 giri nelle tre sessioni finora svolte, molti meno di quanti un pilota qualsiasi abbia potuto conquistare in un singolo giorno di test. Questo dato, forse, è il più significativo per inquadrare l’attuale situazione in casa Red Bull.

Negativa anche la situazione in casa Sauber, con Adrian Sutil che ha completato soltanto un giro di installazione per poi rientrare ai box e non uscirvi più. Dalle fumate del posteriore della sua vettura mentre rientrava, è facile ipotizzare problemi al propulsore Ferrari del team svizzero.

Anche la Ferrari stessa è stata ferma ai box per molto tempo in mattinata ma nel pomeriggio ha provato una simulazione di gara con Kimi Raikkonen. Tempi non eccellenti quelli del finnico ma, si dice, che a causa di problemi di natura elettricaì, la power unit abbia girato in maniera ‘depotenziata’. Ipotesi, questa, da verificare nelle prossime ore.

Colpo di reni fronte Caterham, con Marcus Ericsson che ha portato a termine ben 117 giri. Il team di Tony Fernandes sembra quello che, all’apparenza, è in grado di gestire meglio i problemi alla power unit Renault. Sebbene il programma di questi test del team inglese sia stato rallentato nei primi due giorni, oggi hanno ottenuto sicuramente dati incoraggianti sul fronte affidabilità. Diametralmente opposta la situazione in casa Lotus dove ai soli 31 giri di ieri di Pastor Maldonado, hanno seguito altri 33 giri oggi di Romain Grosjean. Decisamente troppo pochi i chilometri portati a casa dalla Lotus in questa sessione finora.

Tutti gli altri piloti e team sono stati impegnati in un lavoro abbastanza simile di risoluzione di piccoli problemi temporanei e accumulo di giri su giri al fine di comprovare l’affidabilità delle vetture.

La tabella dei tempi dei test del 1 marzo 2014: 

Pos. Pilota Team Tempo / Gap
1  Massa Williams  1m33.258s
2  Rosberg Mercedes  1m33.484s  +0.226
3  Raikkonen Ferrari  1m35.426s  +2.168
4  Magnussen McLaren  1m35.894s  +2.636
5  Kvyat Toro Rosso  1m36.113s  +2.855
6  Hulkenberg Force India  1m36.205s  +2.947
7  Bianchi Marussia  1m37.087s  +3.829
8  Ericsson Caterham  1m38.083s  +4.825
9  Grosjean Lotus  1m42.166s  +8.908

raikk-bahrain

La Ferrari di Kimi Raikkonen impegnata in una simulazione di gara in Bahrain


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento